Piazza Carlo Felice

Marocchino aggredisce 4 ragazze per palparle: arrestato

Pesanti le accuse a suo carico: aggressione e violenza sessuale aggravata; ha piccoli precedenti penali e in passato aveva fornito un "alias" durante un controllo.

Marocchino aggredisce 4 ragazze per palparle: arrestato
Cronaca Torino, 10 Febbraio 2021 ore 12:11

Aggredisce 4 ragazze per palpeggiarle: arrestato dalla Polizia un marocchino di 28 anni. L’accusa, pesante, è di aggressione e violenza sessuale aggravata.

Il fattaccio in pieno centro

Teatro della brutta vicenda la centralissima Piazza Carlo Felice (Porta Nuova). Un marocchino di 28 anni è stato arrestato dagli agenti del Commissariato Barriera Nizza a seguito dell’aggressione a un gruppo di ragazzine di età compresa fra i 15 e i 18 anni. Le adolescenti stavano tranquillamente chiacchierando quando sono state avvicinate da questo losco figuro, con le peggiori intenzioni, insieme ad un suo compare. Il più giovane dei due assume da subito un atteggiamento molto molesto nei loro confronti, esplicitamente spinto, nonostante l’amico lo inviti a smettere. Pronuncia all’indirizzo delle ragazze delle frasi in lingua araba e poi dice a quella di 18 anni, in italiano, di voler avere un rapporto sessuale con lei. Così il marocchino aggredisce la ragazze, la prende per un braccio e la strattona, trascinandola poi addirittura per i capelli e palpandole il seno.

Interviene una connazionale

Interviene in sua difesa una delle amiche, di origini marocchine, che si rivolge all’aggressore in arabo per convincerlo a smetterla. Forse la “lingua madre” che non si aspettava di sentire, forse un momento di stupore, fatto sta che il manìaco si distrae e la 18enne riesce a divincolarsi dalla presa. Il marocchino però reagisce subito in malo modo, afferrando una bottiglia di vetro che ha nello zaino e scagliandola contro il gruppo di ragazze. Queste, nel frattempo, scappano: la bottiglia colpisce la più piccola, di appena 15 anni, alla schiena causandole una piccola contusione. All’arrivo dei poliziotti, l’uomo nel frattempo si era anche denudato mostrando le parti intime alle ragazzine. Ha cercato di opporre resistenza al suo arresto, sferrando dei pugni all’indirizzo degli agenti, ma è stato definitivamente fermato e reso inoffensivo. Si è scoperto poi, una volta portato in Commissariato, che è un cittadino marocchino di 28 anni, senza permesso di soggiorno e con piccoli precedenti penali. In passato in un’occasione, fermato dalle Forze dell’Ordine, aveva anche fornito false generalità creandosi quello che in gergo si definisce un alias. E’ stato quindi tratto in arresto per violenza sessuale aggravata e lesioni aggravate.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli