Città della Salute

Centralinista morta per Covid: la Procura avvia un’indagine

La donna aveva 67 anni ed è deceduta ai primi di dicembre 2020; l'appello della figlia Luana.

Centralinista morta per Covid: la Procura avvia un’indagine
Cronaca Torino, 10 Febbraio 2021 ore 11:40

Morta per Covid una centralinista alla Città della Salute: indagine al via. Ci sarà un’inchiesta, al momento verso ignoti, per far piena luce sulla morte di Giusy Camonita, 67 anni, centralinista alla Città della Salute di Torino deceduta per Covid. Si ipotizza che le condizioni di lavoro della donna non fossero adeguate alla prevenzione di eventuali contagi. La figlia della 67enne deceduta, Luana Vessichelli, chiede che si faccia chiarezza.

Un focolaio in piena regola

Pare che gli uffici dell’Azienda Ospedaliera Universitaria torinese siano stati, almeno per un certo periodo, un vero e proprio focolaio per l’infezione da coronavirus: su 36 operatori, ben 32 hanno contratto la malattia. E la povera Giusy è morta. Si sta occupando della delicata vicenda il Pubblico ministero Vincenzo Pacileo che ha preso in carico una segnalazione da parte dell’Inal. Al momento non ci sono ancora ipotesi di reato né indagati.

Il primo caso di Covid si è registrato a novembre 2020. L’Azienda allora ha sottoposto tutto il personale del centralino a tampone molecolare e la 67enne risultava negativa. Poi però si è ammalata e il 3 dicembre è purtroppo deceduta. Così la figlia Luana in un accorato appello sul suo profilo Facebook che ha totalizzato tantissime condivisioni e commenti di solidarietà:

“Avrei fatto qualsiasi cosa per lei e questo non cambierà mai. Voglio giustizia per mia madre e se devo, lo urlerò al mondo intero! Aiutatemi a fare arrivare la mia voce il più lontano possibile. Condividete affinché la morte di mia madre non venga ignorata! Mia madre era molto attenta al rispetto delle misure anti-Covid”.

Si spera dunque che l’indagine potrà fare piena luce sulla centralinista morta per Covid alla Città della Salute di Torino. Sarà da valutare, soprattutto, se siano stati rispettati da parte delle autorità i parametri relativi al contenimento della diffusione pandemica.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli