Menu
Cerca
Preso 39enne di Moncalieri

Il video dell’inseguimento da film con la Polizia a 180 all’ora

Balordo in fuga fra Beinasco, Torino, Orbassano e Rivalta; tre agenti contusi nel concitato arresto.

Il video dell’inseguimento da film con la Polizia a 180 all’ora
Cronaca Moncalieri, 12 Dicembre 2020 ore 10:44

Inseguimento da film con un balordo in fuga e la Polizia dietro a rotta di collo. Non è la sequenza di una pellicola thriller ma quanto accaduto nella realtà fra Torino, Beinasco, Orbassano e Rivalta. In definitiva si registrano tre feriti: due fra i poliziotti e uno il fuggiasco (condannato a un anno di reclusione).

Chi ha filmato tutto

Da non divulgare l’autore del video, di sicuro un passante che ha poi caricato il contenuto sulla popolare (soprattutto fra i giovanissimi) piattaforma Tik-Tok. Alla fine è stato arrestato un 39enne italiano di Moncalieri che aveva con sé una piccolissima quantità di sostanza stupefacente, evidentemente per uso personale. Se gli agenti gli avessero trovato solo quelle briciole di droga, se la sarebbe cavata con una segnalazione in Prefettura quale consumatore. Niente più. Invece ha voluto forzare il posto di blocco ed ha impegnato la Volante in un inseguimento pericolosissimo con velocità che sfioravano i 180 km/h. L’auto dell’uomo, una Fiat Bravo, ha dapprima tagliato la strada alla pattuglia, proseguendo poi verso Beinasco e Orbassano. Per ben quattro volte il fuggitivo ha costretto ad arretrare altre pattuglie che si posizionavano alle rotonde per fermarlo, forzando di fatto dei posti di blocco. Non si fa: la Polizia si arrabbia in questi casi e i giudici poi usano la mano pesante.

Sul posto un’ambulanza

L’epilogo è avvenuto in via Biagi a Pasta di Rivalta. Lì il balordo non ha avuto più via di fuga ed ha provato in extremis a speronare una “Pantera” per aprirsi un varco. Tentativo non riuscito, però, visto che gli agenti sono finalmente riusciti a immobilizzarlo. E’ anche stata chiamata un’autoambulanza per verificare eventuali ferite o contusioni fra i protagonisti del concitato inseguimento dal film con la Polizia. L’arrestato ha però rifiutato qualsiasi cura medica. Ne hanno avuto bisogno, invece, due poliziotti che hanno riportato prognosi di dieci giorni: uno per politrauma cervicale, al costato e al ginocchio, l’altro per politrauma cervicale, spalla e polso, ginocchio e colonna lombosacrale. Da verificare anche una pedata che (forse) uno degli agenti avrebbe sferrato al balordo per immobilizzarlo. Magari qualcuno polemizzerà su questo dettaglio? Speriamo di no, anche perché in questi casi un mazzo di fiori sembrava davvero fuori luogo…

LEGGI ANCHE: Carabiniera ricattata con la tecnica del revenge porn

Piano vaccini anti Covid: ecco dove saranno distribuiti in Piemonte

Picchia la madre 87enne per i soldi della droga: arrestato dai Cc