Tutti gli "Hub" del Piemonte

Piano vaccini anti Covid: ecco dove saranno distribuiti

Ecco gli "hub" per le vaccinazioni: tre a Torino città, quattro fra Alessandria e provincia, solo uno a Biella.

Piano vaccini anti Covid: ecco dove saranno distribuiti
Cronaca Torino, 12 Dicembre 2020 ore 09:47

Piano vaccini anti Covid, ecco dove saranno distribuiti in Piemonte. La Regione ha diramato le postazioni sanitarie, un po’ pomposamente definite “hub” dove i vaccini saranno somministrati ai piemontesi. Per ogni provincia ci sono le varie postazioni, dalle più numerose (10 fra Torino e provincia) alle più esigue (Biella, solo una) in base alla popolazione residente e molto probabilmente alla logistica disponibile.

Sono 28 in tutto, 3 a Torino

Sono 28 in tutto gli hub per i vaccini individuati dalle autorità regionali, su input del Commissario nazionale per la gestione dell’emergenza Covid. Mentre a livello italiano strisciano le polemiche sul cosiddetto “sistema-Arcuri” per assicurare a tutti un vaccino, il Piemonte e le altre regioni fanno il loro dovere per assicurare alla cittadinanza quanto dovuto. Tanto per cominciare, individuando le località e gli edifici idonei per queste benedette vaccinazioni. Tre di queste postazioni sono state individuate a Torino città: all’ospedale Mauriziano, alle Molinette e al San Giovanni Bosco. La seconda zona individuata per importanza è Alessandria con 4 hub. E’ quindi pronto il piano vaccini anti Covid.

Una suddivisione ragionata

Andranno ovviamente allestite al meglio per “sopportare” l’onda d’urto della cittadinanza che vorrà il vaccino. Ma non si temono disordini, anzi: verrà fatta una suddivisione ragionata e razionale in base agli accessi (per appuntamento o per iniziale del cognome) in modo da evitare assembramenti. Di più: non è da escludere che non tutti gli aventi diritto reclamino il vaccino, qualcuno potrebbe anche rifiutarlo visto che non è obbligatorio. Sia come sia, la Regione ha predisposto il piano. Adesso non resta che incrociare le dita per quanto riguarda l l’aspetto logistico: la distribuzione del vaccino (quello Pfizer soprattutto, che necessita di una catena del freddo eccezionale) non sarà come bere un bicchier d’acqua.

LEGGI ANCHE: Carabiniera ricattata con la tecnica del revenge porn

Cirio conferma: “Da domenica 13 zona gialla”. L’incognita centri commerciali

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità