Critiche alle indagini

Il padre di Viviana Parisi non si rassegna: “Mia figlia è stata uccisa”

Ad avallare la testi del suocero anche il marito della dj, Daniele Mondello.

Il padre di Viviana Parisi non si rassegna: “Mia figlia è stata uccisa”
Torino, 08 Ottobre 2020 ore 10:50

Il Luigino Parisi pare non avere dubbi: sua figlia Viviana sarebbe stata uccisa. Il ferrotranviere in pensione del quartiere >San paolo di Torino l’ha affermato nella puntata di ieri, 7 ottobre 2020, di Storie Italiane, programma su rai Uno condotto dall’ex gieffina Eleonora Daniele. Ridabendo di aver già condiviso con in Procuratore il suo sospetto.

“Mia figlia è stata uccisa”

Il corpo senza vita della dj di origini torinesi è stato rinvenuto l’8 agosto ai piedi di un traliccio, nei boschi di Caronia, poco lontano dall’autostrada Messina-Palermo dove aveva avuto un incidente prima di sparire nella macchia mediterranea con il figlio Gioele, ritrovato anch’esso senza vita qualche giorno dopo la scoperta del cadavere della madre nella medesima zona.

Le indagini sono ancora in corso e al momento gli inquirenti hanno fatto sapere che tutte le opzioni sono ancora al vaglio, compresa l’ipotesi che gli inquirenti ritengono più probabile, ovvero quella di un omicidio-suicidio. Pista invece rigettata con fermezza dal marito di Viviana e padre del piccolo, Daniele Mondello.

Luigino Parisi

Anche il padre della 43enne non crederebbe a questo scenario e si è detto convinto che sua figlia sia stata uccisa. L’uomo sostiene che Viviana sarebbe stata portata in quel luogo – da chi non si sa – e che non si sarebbe mai buttata dal traliccio, motivo per il quale sospetta che qualcuno le abbia tolto la vita:

“Lei è entrata in una stanza buia, e poi non sappiamo cosa sia successo”.

Criticate le indagini

Il signor Luigino ha criticato lo svolgimento delle indagini, che ha classificato come “superficiali”, accusando chi indaga di aver fretta di chiudere presto risolvendo con un omicidio-suicidio. L’uomo si aggancia anche alle accuse già avanzate dalla famiglia Mondello, a Chi l’ha Visto qualche tempo fa, in cui sostenevano di non aver potuto partecipare attivamente alle ricerche nelle prime ore della scomparsa della donna in quanto bloccati dalla Polizia a Sant’Agata di Militello fino a notte fonda. La convinzione dei congiunti è che avrebbero potuto arrivare sul posto dopo un centinaio di chilometri e trovare Viviana ancora viva, ma è possibile che l’evolversi degli eventi dopo che mamma e figlio hanno scavalcato il guard-rail sia stato più rapido di qualsiasi tentativo di salvataggio.

Intervento di Daniele Mondello

Anche Daniele Mondello è intervenuto nella stessa puntata avallando la tesi del padre della dj. A suo avviso Viviana sarebbe stata portata in quel bosco, ed è stata aggredita perché cercava di proteggere il piccolo che  – secondo suo padre – sarebbe invece stato ucciso da dei cani. Entrambi ribadiscono che la donna non avrebbe mai fatto del male al figlio.

Quel che certo è che la ricerca della verità da parte degli inquirenti non si ferma, anche se il rebus – al momento – pare essere senz soluzione.

Perché i resti del piccolo Gioele sono stati ritrovati così tardi rispetto alla madre Viviana Parisi?

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità