polemica social

“PCR is bullshit” Cristiano Ronaldo lo ha detto a milioni di follower (dimenticandosi il suo ruolo)

Qualsiasi sia la leva che ha portato a scrivere (probabilmente di getto) quelle tre parole, il messaggio risulta pericoloso e offensivo perché sminuisce la gravità della situazione e il lavoro svolto dai sanitari e lo fa davanti a milioni di persone.

“PCR is bullshit” Cristiano Ronaldo lo ha detto a milioni di follower (dimenticandosi il suo ruolo)
Cronaca 28 Ottobre 2020 ore 17:02

Sul suo account Instagram Cristiano Ronaldo si è lasciato andare in un “PCR is bullshit”, traduzione: “il test Proteina C reattiva per il covid è una cazzata”.

L’importanza degli influencer

Una delle persone più seguite al mondo sui social ha detto la sua a tutti, ma il punto è che non doveva. Dando un messaggio del genere, lo sportivo che non è certo più un ragazzino non ha dato peso, o forse ha dimenticato, la potenza del suo ruolo sociale. Sì, perché in una società dove nessuno più ascolta esperti e studiosi, ma conta solo chi ha più follower lui rischia di avere molto più ascendente di chiunque altro. Un dato di fatto che non è sfuggito al governo e a Giuseppe Conte che ad esempio ha chiesto ai “Ferragnez”di sensibilizzare il popolo dei social sull’uso della mascherina.
La potenza degli influencer in un periodo in cui il sentimento dominate è di smarrimento è ancora più forte per questo chi è consapevole di avere questo potere dovrebbe pensarci su prima di cliccare su pubblica.

 

 

commento post instagram

 

Perché quel post?

Ma allora perché non è stato così questa volta? Frutrazione da asintomatici?  Noia di chi vorrebbe tornare a giocare? Rabbia di chi non può ancora? Leggerezza eccessiva da chi in fondo è in una gabbia dorata? Qualsiasi sia la leva che ha portato a scrivere (probabilmente di getto) quelle tre parole, il messaggio risulta pericoloso e offensivo perché sminuisce la gravità della situazione e il lavoro svolto dai sanitari e lo fa davanti a milioni di persone. Si spera che Cristiano Ronaldo in futuro eviti di lasciarsi andare ad altri commenti del genere. Se sulla questione è ancora scettico o non ha nulla da dichiarare può comunque continuare a pubblicare le sue foto da sportivo o i quadretti famigliari con Georgina e figli, magari senza nominare il Covid. In fin dei conti serve anche sognare in questo periodo.

 

Leggi anche:

“Siamo a terra: chiediamo rispetto morale e intellettuale”il flash mob di Piazza Carignano

 

 

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità