Storia infinita

Tav, braccio di ferro tra Torino e Lione: il sindaco Doucet chiede sospensione lavori

"I lavori andranno spediti": la replica di Matteo Marnati al sindaco francese che vuole la sospensione.

Tav, braccio di ferro tra Torino e Lione: il sindaco Doucet chiede sospensione lavori
Torino, 01 Luglio 2020 ore 16:42

È una replica secca quella dell’Assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati, al neosindaco di Lione Grégory Doucet che ha chiesto la sospensione dei lavori per la TAV.

La risposta dell’assessore regionale

“Ad oggi il treno è l’unico mezzo di trasporto di lunga percorrenza che consente di ridurre le emissioni inquinanti nell’aria: con la Torino-Lione a regime si elimineranno oltre 1 milione di TIR dalle strade alpine, arrivando a risparmiare fino a 3 milioni di tonnellate di CO2 all’anno. I lavori andranno spediti perché dal punto di vista ambientale la Torino Lione è una infrastruttura vincente ed è assurdo metterla in discussione”.

Risponde così l’assessore regionale all’Ambiente, Matteo Marnati, al sindaco di Lione Grégory Doucet che ha chiesto la sospensione dei lavori di collegamento ad Alta Capacità tra la città francese e il capoluogo piemontese.

Per Marnati, non c’è tempo da perdere e anzi sarebbe un errore tentare la strada dell’adeguamento del tunnel del Frejus che risalendo al 1871 non risponde agli standard di trasporto internazionale contemporanei e comporta anzi un costo energetico del 40% in più rispetto a una linea senza dislivello. Un po’ come tentare di aggiornare un telefono cellulare degli anni ’90 alle aggiungendo delle funzionalità moderne.

Tav, scelta ecologica e indispensabile

Il settore dei trasporti è responsabile di quasi il 25% di gas ad effetto serra emessi in atmosfera, e il transito annuale di quasi 3,6 milioni di mezzi pesanti attraverso ai valichi con la Francia produce circa 3 milioni di tonnellate di CO2 l’anno.

Un impatto che può diminuire fortemente grazie alla TAV che opera proprio nella direzione indicata anche dal Grean Deal europeo che vede nel trasferimento delle merci su treno uno dei suoi principali obiettivi.

Secondo l’assessore la tratta ad Alta Capacità Torino-Lione, è quindi indispensabile per rendere possibile il «trasferimento modale» di merci e passeggeri sull’intero corridoio europeo e costituisce un contributo fondamentale alla transizione ecologica del sistema dei trasporti dell’Europa per la riduzione delle emissioni climalteranti che l’intero continente produce.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Ancora lacrimogeni contro i manifestanti No Tav in Valle di Susa

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità