Manifestazione a Montecitorio

Discoteche torinesi convertite a cocktail bar e ristoranti: la rabbia degli esercenti

Si chiede la riapertura almeno per le discoteche estive, abbassando la capienza e garantendo personale che contingenti gli ingressi in pista, controllando anche si mantengano adeguate distanze mentre si balla.

Discoteche torinesi convertite a cocktail bar e ristoranti: la rabbia degli esercenti
Economia Torino, 10 Giugno 2020 ore 12:02
Il mondo della notte torinese rappresenta una realtà importante per la città, anche per il considerevole numero di lavoratori impiegati nelle discoteche della città sabauda. L’emergenza Coronavirus ha avuto un pesante impatto su queste realtà, che per natura vivono di assembramenti: è stato deciso che le disconteche di Torino potranno diventare cocktail bar e ristoranti.
LEGGI ANCHE: Turista torinese schiacciata da un camioncino mentre prendeva il sole in spiaggia: gravissima

Discoteche torinesi riconvertite a cocktail bar e ristoranti

Nella giornata odierna i gestori delle discoteche si sono dati appuntamento sotto Montecitorio per chiedere al Governo la ripresa delle attività nei locali. All’alba di questa manifestazione è arrivata la concessione di poter convertire la propria attività in cocktail bar e ristoranti. A Torino si approverà una delibera ad hoc, in modo che le discoteche possano riaprire “convertite” (senza il dj-set) dal 24 giugno.

Le difficoltà dei gestori

Ma sono molti i gestori a ritenere che si tratti di un palliativo e denunciano le difficoltà economiche derivate da una situazione che, per i lavoratori del mondo della notte, pare essere difficile da sbloccare. Alcuni imprenditori spiegano di non voler riaprire incondizionatamente e pongono l’accento sul senso di responsabilità dimostrato negli ultimi mesi. Ci si chiede, però, ora che tutto sta ripartendo per quale motivo di questo settore non si parli ancora a sufficienza, pretendendo un programma e delle date chiare.

LEGGI ANCHE: Si indaga nella vita di Luciano Ollino, dramma delle figlie rimaste senza genitori

Discoteche estive

Alcuni proprietari dei locali notturni torinesi intendono chiedere almeno la riapertura per le discoteche estive, abbassando la capienza e garantendo personale che contingenti gli ingressi in pista, controllando anche si mantengano adeguate distanze mentre si balla. Al momento la questione resta ancora aperta e con molti interrogativi.

TORNA ALLA HOME

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità