Menu
Cerca
Parco Valentino

Vuole spacciare "fumo" a un poliziotto in borghese: arrestato pusher

Gli agenti in abiti civili stavano arrestando un altro nordafricano che aveva 36 grammi di hashish quando è arrivato il secondo balordo.

Vuole spacciare "fumo" a un poliziotto in borghese: arrestato pusher
Cronaca Torino, 14 Maggio 2021 ore 11:28

Marocchino di 35 anni tenta di spacciare "fumo" a un poliziotto in borghese e viene arrestato. Fra l'altro, al nordafricano era stato notificato un ordine di espulsione dall'Italia che non aveva rispettato.

In borghese e guardinghi

Tutto nasce da un casuale controllo della Polizia nei vialetti del Parco Valentino. Due agenti in borghese passeggiano guardinghi fingendo di essere semplici cittadini in giro a zonzo. Invece, sono a caccia di delinquenti e spacciatori. Il primo ad entrare nel mirino dei poliziotti è un un marocchino di mezza età all’intersezione fra via Nizza e Corso Vittorio Emanuele II. L’uomo si guardava intorno con fare circospetto e, quando vede passare un'auto dei carabinieri per strada, si nasconde dietro una colonna dei portici.

Insospettiti da questo comportamento, i poliziotti in borghese decidono di seguire il sospetto che, a passo spedito e telefonando, va verso una panchina in attesa di qualcuno. Al controllo degli agenti per capire le sue intenzioni, lo stesso prova a scappare ma viene bloccato. Dalle sue tasche saltano fuori 36 grammi di hashish. Droga "leggera" certo, ma comunque illegale con tutto ciò che ne consegue (sequestro, arresto, comportamenti perseguibili).

"Vuoi fumo? Buono eh..."

Da ulteriori accertamenti emerge che l’uomo aveva a suo carico un divieto di dimora nel Comune di Torino risalente al giugno 2020. E’ finito quindi in manette per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

A questo punto entra in scena il pusher fuori luogo, che tenta di piazzare un po' di "fumo" al possibile acquirente (in realtà il poliziotto che sta eseguendo l'arresto). L'agente viene avvicinato da un secondo marocchino, di 35 anni, a bordo di una bicicletta che gli bisbiglia: "Fumo? Vuoi fumo? Buono eh...". Nelle sue tasche, sei grammi di hashish.

Il trentacinquenne, inottemperante a un ordine del Questore a lasciare il territorio nazionale, è stato arrestato per violazione della legge sugli stupefacente (ha tentato di spacciare fumo a un poliziotto in borghese) e altresì denunciato per violazione della legge sull’immigrazione.

Non è la prima volta che accade a Torino un fatto del genere, l'ultima volta era successo in Piazza della Repubblica a fine marzo 2021.