Menu
Cerca
Morsi, pugni e colpi di mestolo

Quando è lui che le prende: 28enne arrestata per maltrattamenti e lesioni

La Polizia ha interrotto l'ennesimo episodio di violenza domestica; il malcapitato ha anche perso un dente.

Quando è lui che le prende: 28enne arrestata per maltrattamenti e lesioni
Cronaca Torino, 14 Maggio 2021 ore 10:38

Arrestata per lesioni e maltrattamenti una 28enne africana: ha pestato il fidanzato convivente usando stoviglie e pugni degni di un boxeur (gli ha anche rotto un incisivo). Questa volta, violenza domestica "a parti invertite" se così si può dire: è la donna a picchiare l'uomo, che le prende di santa ragione e finisce in ospedale. (in copertina, foto d'archivio)

Una litigata molto rumorosa

Tutto inizia quando l’inquilino di uno stabile telefona al 112 per le urla di una coppia provenienti da uno degli appartamenti. Arriva una "pantera" della Polizia e, facendo accesso nell’androne del palazzo, gli agenti notano numerosi vestiti da uomo gettati in terra. Stessa cosa sul pianerottolo dell’abitazione indicata. Attraverso la porta d’ingresso, lasciata aperta, si intravede una coppia litigare animatamente. L’uomo, in particolare, sembra avere la peggio: presenta diverse escoriazioni sul corpo mentre la donna, senza alcun segno di violenza o lesioni, dice di essere stata picchiata da lui. Sembra un po' improbabile, comunque...

Gli agenti ascoltano l'uomo che, in un profondo stato di agitazione, racconta di essere stato colpito più volte dalla compagna, una corpulenta africana di 28 anni, in seguito ad una discussione per futili motivi. L'energumena lo ha colpito prima con un mestolo di metallo e poi con un grosso cucchiaio di legno.

Morsi al collo e pugni in faccia

Ma non era ancora soddisfatta: gli si è gettata addosso mordendolo sul collo prima di infliggergli una gragnuola di pugni alla schiena e in faccia.

Lui, investito da tanta furia, rimaneva inerme limitandosi a proteggersi la testa. Terminata l’aggressione, la ventottenne ha buttato i vestiti del compagno sul pianerottolo insieme al suo cellulare, intimandogli di andarsene. In seguito i poliziotti troveranno, all’interno del lavandino, mestolo e cucchiaio utilizzati per picchiare. Viene fatta intervenire un'autoambulanza e il personale sanitario giunto sul posto medica le ferite dell’uomo, mentre la donna viene accompagnata in Questura. La vittima continuerà poi a riferire di episodi di violenza passati dove, per questioni di gelosia, la sua convivente lo aveva già aggredito arrivando perfino a causargli la perdita di un incisivo con un destro degno di un pugile. La 28enne africana è stata quindi arrestata per lesioni e maltrattamenti in famiglia.