TORINO

Stefano Tacconi operato per un'ischemia arteriosa, intervento di 5 ore: "E' sveglio e lucido”

E' ora ricoverato nel reparto di Rianimazione delle Molinette

Stefano Tacconi operato per un'ischemia arteriosa, intervento di 5 ore: "E' sveglio e lucido”
Pubblicato:

L'ex portiere della Juventus Stefano Tacconi è ricoverato presso l'ospedale Molinette per un grave quadro di ischemia arteriosa dell’arto inferiore destro, non in relazione alla pregressa patologia. È stato eseguito un delicato intervento innovativo di circa 5 ore: "Il paziente è sveglio, lucido e asintomatico".

Operato Stefano Tacconi

Stefano Tacconi, l'ex portiere della Juventus e della nazionale italiana, è stato sottoposto a un delicato e lungo intervento chirurgico presso l'ospedale Molinette di Torino. La procedura, durata circa cinque ore, è stata tecnicamente riuscita e l'attuale esito clinico è positivo. Tacconi, 67 anni, è ora ricoverato nel reparto di Rianimazione ospedaliera, dove si trova sveglio, lucido e asintomatico.

Ischemia arteriosa

L'operazione è stata resa necessaria da un grave quadro di ischemia arteriosa dell'arto inferiore destro, una condizione non correlata alla precedente patologia che aveva colpito Tacconi nell'aprile 2022. All'epoca, l'ex portiere era stato operato per un'emorragia cerebrale causata da un'ischemia, da cui era riuscito a riprendersi dopo una serie di interventi e un lungo periodo di riabilitazione.

Intervento innovativo

L'equipe guidata dal professor Fabio Verzini ha effettuato un innovativo intervento presso la sala ibrida dell'ospedale Molinette. La procedura ha comportato una ricanalizzazione endovascolare estrema e la ricostruzione chirurgica dell'arteria femorale, risolvendo un'ostruzione arteriosa che si estendeva dall'aorta al femore. La condizione di arteriopatia diffusa aorto-iliaco-femorale di Tacconi aveva richiesto l'ospedalizzazione, sebbene non in regime d'urgenza.

L'annuncio del figlio

Il figlio di Tacconi, Andrea, aveva anticipato l'intervento con un post sui social media, esprimendo il carattere combattivo del padre: "Papà deve affrontare una nuova operazione delicata, il suo spirito non cambia. Resta sempre un leone".

L'equipe medica

L'intervento è stato eseguito dal professor Fabio Verzini, e dai dottori Gianni Barile e Matteo Ripepi dell'équipe di  Chirurgia vascolare universitaria con i dottori Denis Rossato e Andrea Di Scalzi della Radiologia interventistica, coadiuvati dall'anestesista Chiara Melchiorri. "Il paziente è sveglio, lucido e asintomatico", fanno sapere dall'ospedale.

Tacconi si trova ora nella Rianimazione ospedaliera diretta dal dottor Roberto Balagna.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali