Menu
Cerca
Via Juvarra

Rapina da 15 euro fuori dal supermarket, arrestati in tre

La Polizia ha assicurato alla giustizia tre balordi che rischiano cinque anni di galera per un "bottino" di 5 euro ciascuno.

Rapina da 15 euro fuori dal supermarket, arrestati in tre
Cronaca Torino, 19 Marzo 2021 ore 12:12

Rapina da 15 euro (poi da spartire in tre!) costa la galera ai balordi pregiudicati che l’hanno portata a compimento. Si tratta di tre italiani di età compresa fra i 25 e i 27 anni, evidentemente ridotti alla canna del gas anche come criminali se si sono ridotti a rischiare una pesante condanna per cinque euro ciascuno.

Tre complici minacciosi

I fatti avvengono nel tardo pomeriggio davanti a un supermercato di via Juvarra. Attorno alle 17.30 un cittadino italiano entra per comprare una birra in questo minimarket nei pressi di via Juvarra, angolo Corso San Martino. In prossimità dell’esercizio, l’uomo nota sotto i portici tre soggetti che stanno discutendo animatamente fra di loro. Sembrano quasi voler litigare, ma forse è solo una messinscena per celare le loro vere intenzioni e distrarre eventuali vittime.

Uno di essi si stacca dal gruppetto e lo segue fin dentro il minimarket. Attende che l’uomo paghi quanto acquistato e lo vede prendere 15 euro di resto dall’esercente-cassiere. Quindi lo segue nuovamente al di fuori del locale e gli chiede se ha dei soldi da dargli. Sembra una normale richiesta di elemosine, ma avanzata con insistenza e modi spicci. A tal punto che l’uomo si spaventa e gli dà un banconota da cinque euro. Ma all’altro non basta.

In fuga verso il metrò

Forte dell’arrivo dei due complici, ancor più minacciosi, accerchiano il malcapitato, lo spintonano un po’ e lo minacciano di prenderlo a calci. Terrorizzato, l’uomo non può far altro che consegnare anche i rimanenti 10 euro.  I tre delinquenti si allontanano allora in direzione della fermata della metropolitana della piazza (XVIII Dicembre) ma a questo punto sopraggiunge una “pantera” della Polizia. Non si sa se gli agenti siano stati allertati direttamente dal derubato oppure se sia stato qualcun altro a fare la telefonata, fatto sta che i poliziotti individuano subito i tre balordi. Che vengono fermati.

Il rapinato, intanto, li riconosce e racconta tutto, portando al fermo degli indiziati. Si tratta di tre cittadini italiani con precedenti penali, di età compresa fra i 25 e i 27 anni che sono quindi stati arrestati per rapina aggravata in concorso. Per questo reato (art. 628 del Codice Penale) la legge prevede il carcere fino a 5 anni e una multa di mille euro. Fatti i conti, rapina per un “bottino” da 15 euro… niente male!

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli