Menu
Cerca
Porta Nuova

Polizia in azione nelle stazioni ferroviarie: pizzicati sette balordi

A impegnare gli agenti piccoli reati come ubriachezza molesta, resistenza a Pubblico Ufficiale, accattonaggio e modiche quantità di droga leggera.

Polizia in azione nelle stazioni ferroviarie: pizzicati sette balordi
Cronaca Torino, 25 Maggio 2021 ore 13:30

Polizia in azione, di concerto con i colleghi della Questura torinese, per contrastare i piccoli reati e la microcriminalità nelle adiacenze delle stazioni ferroviarie cittadine. In particolare, più a rischio da questo punto di vista sembra essere lo scalo di Porta Nuova, vero e proprio "porto di mare" dove trovano spazio le attività illecite più disparate. Ecco quanto accaduto nelle ultime ore.

Un 22enne africano (della Somalia per la precisione) è stato denunciato per ricettazione. Controllato all’interno dello scalo ferroviario, è stato trovato in possesso di un telefono cellulare dotato di codice di blocco e caratteri in lingua asiatica di cui non è stato in grado di indicare la provenienza. Forse l'ha rubato, forse l'ha trovato per terra... Fatto sta che, accompagnato in ufficio, addosso gli sono state trovate due briciole di hashish e pertanto è stato anche multato. Il cellulare e il "fumo" sono stati sequestrati.

Sempre a Porta Nuova sono stati denunciati due rumeni, un uomo di 35 anni e una donna di 41, per indebito utilizzo di carte di credito e ricettazione. I due soggetti, che hanno già alcuni piccoli precedenti penali, sono stati individuati grazie alle accurate indagini della Polizia e alla visione delle immagini delle telecamere di videosorveglianza di un istituto di credito dove è stato effettuato un prelievo di contante con carta di credito clonata.

Un 48enne nordafricano (della Libia per la precisione) invece è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e multato per ubriachezza molesta. Durante il controllo l’uomo, sbronzo marcio, ha tentato di opporsi fisicamente all’attività degli agenti che, dopo averlo portato in ufficio, lo hanno denunciato.

Un 19enne italiano è stato sanzionato per il possesso di una modica quantità di stupefacente. Nello specifico il ragazzo è stato trovato con hashish e marjuana (poche briciole, evidentemente per uso personale) pertanto è stato multato e lo stupefacente sequestrato. Un altro italiano, stavolta di 49 anni, è invece stato multato per accattonaggio, perché non aveva la mascherina e doveva sottostare al Daspo urbano (cosa che non ha fatto).

Infine un 46enne bulgaro è stato denunciato per inottemperanza al divieto di accesso all’area ferroviaria e sanzionato perché sorpreso a esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo nell’area adiacente lo scalo. Sempre più presente e pressante, quindi, l'attività di controllo della Polizia nelle stazioni ferroviarie.