Barriera Milano

Piantagione di "maria" nel retro del negozio: arrestato 59enne

L'uomo, un 59enne incensurato, sostiene che si tratti cannabis light. La sostanza sarà analizzata in laboratorio per verificare il contenuto di Thc.

Cronaca Torino, 22 Luglio 2021 ore 10:25

Piantagione di "maria" nel retro del negozio: arrestato un 59enne che gestisce la rivendita di sigarette elettroniche in zona Barriera di Milano.

Piantagione di "maria" nel retro del negozio: arrestato 59enne

In pratica vendeva sigarette elettroniche in negozio ma nel magazzino sul retro produceva e stoccava marijuana. In realtà molti negozi "svapo" commercializzano anche la cosiddetta cannabis light che è lecita e vendibile dietro semplice emissione di scontrino fiscale. Questo negoziante, invece di servirsi dei fornitori o dei grossisti del settore, aveva forse deciso di farsi una "sua" piantagione per guadagnarci di più. Aveva quindi trasformato il suo deposito in una serra artigianale per la produzione intensiva di erba. Incensurato, domiciliato in provincia di Torino, è stato comunque arrestato dai Carabinieri della Stazione di Castiglione Torinese. I militari hanno saputo dell’attività parallela del commerciante da una soffiata procedendo quindi alla perquisizione del negozio e del magazzino. Qui, perfettamente organizzata fra lampade alogene e ventilatori, una vera e propria giungla che ha portato all’arresto dell’uomo.

Serra sequestrata

Sequestrata anche la sua super-serra artigianale (lampade, ventole e termometri) con 53 piante belle cicciotte, 24 chili di "maria" già essiccata, un bilancino di precisione e tutto il necessario per il confezionamento della sostanza. In caserma, l’uomo ha dichiarato che la marijuana nelle buste è legale ed è di libera vendita. Il pubblico ministero ha quindi disposto l’analisi della sostanza: se le piantine risulteranno contenere troppo Thc (il principio attivo psicotropo) saranno guai; se invece il Thc sarà entro i limiti di legge tutto verrà restituito al negoziante che non avrà ulteriori conseguenze. Il 59enne, intanto, è stato comunque arrestato per la piantagione di "maria" e collocato ai domiciliari.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Ladri in car-sharing arrestati dopo il furto