Menu
Cerca
Polizia in motocicletta

Pegaso in azione: tre arrestati per spaccio di droga

Gli agenti hanno fermato due senegalesi e un marocchino che tentavano la fuga in zona via Richelmy.

Pegaso in azione: tre arrestati per spaccio di droga
Cronaca Torino, 24 Maggio 2021 ore 17:46

Tre pusher arrestati dalla Polizia per spaccio di droga: si tratta di due senegalesi (un 21enne e un minorenne) e di un cittadino del Marocco che sono stati arrestati dai motociclisti delle Pattuglie Pegaso nel pomeriggio di qualche giorno fa.

Quando i poliziotti in motocicletta sono giunti in prossimità del giardino che si trova tra via Richelmy e via Garessio per effettuare un controllo dell’area, un gruppetto di soggetti presenti lì in loco si è dato subito alla fuga. Due persone sono state immediatamente bloccate, una terza, invece, è stata fermata in Corso Unità d’Italia mentre era diretta verso le sponde del fiume. Tutti i fuggitivi, durante la corsa, hanno tentato di disfarsi di pacchettini anche piccolissimi: erano dosi di cocaina poi recuperate dai poliziotti, oltre una decina di grammi in tutto. I tre sono stati anche trovati in possesso di diverso denaro contante, complessivamente oltre 1.800 euro, probabile provento dell'illecita attività di spaccio.

Le banconote erano state nascoste nei rispettivi zaini dove erano stati praticati dei piccoli fori nel fondo della fodera in modo da inserire il denaro arrotolato e compattato. Ma lo stratagemma non è sfuggito agli agenti, ormai abituati a qualsiasi trucco da parte dei balordi per sfuggire i controlli. C'è addirittura chi si tiene palline di coca o crack in bocca e le sputa insalivate nelle mani degli acquirenti. In caso di necessità (Polizia o Carabinieri) questi balordi non si fanno alcun problema a deglutire la droga: il rischio che una "pallina" si apra nello stomaco e possa provocarne la morte sembra lasciarli indifferenti...

Sia come sia, sono stati arrestati in tre questa volta, per spaccio di droga.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Bollettino Covid 24 maggio 2021

Arresti per furto: si rischia la galera per un tozzo di pane

Mobilità sostenibile: 12 milioni per tre stazioni