Menu
Cerca
Passeggiata in centro della Appendino

Il Piemonte passa a zona arancione: subito code e assembramenti per lo shopping natalizio

Nella giornata di ieri il centro di Torino si è affollato come fosse una qualunque domenica pre natalizia.

Il Piemonte passa a zona arancione: subito code e assembramenti per lo shopping natalizio
Cronaca Torino, 30 Novembre 2020 ore 09:52

Il Piemonte, nella giornata di ieri, domenica 29 novembre 2020, è passato da zona rossa a zona arancione. Nemmeno il tempo di riabituarsi alle nuove regole che fin dalle prime ore del mattino il centro di Torino è stato preso "d'assalto" dai cittadini. Fra i principali cambiamenti ci sono infatti le riaperture dei negozi (che erano rimasti chiusi quasi un mese) che hanno rialzato le serrande e cercano una boccata di ossigeno attraverso gli acquisti natalizi. I torinesi non si sono fatti attendere, creando in certi casi anche code e assembramenti, nel centro della città. Famigie, coppiette e anche anziani: nelle giornata di ieri è andata in scena una classica domenica prenatalizia, i protagonisti si sono probabilmente dimenticati che di "classico" questo periodo di panedmia non ha proprio nulla; a partire dalle conseguenze.


Assembramenti

Si sono registrate code e piccoli assembramenti (per via degli ingressi scaglionati) davanti agli ingressi dei principali negozi. E non tutti hanno rispettato le distanze. Diverse persone hanno testimoniato attraverso i propri social l'accaduto.

Coda alla cabinovia della rinascente oggi. 😲

Pubblicato da Giampiero Orleoni su Domenica 29 novembre 2020

Anche davanti ai bar (che restano chiusi come i ristoranti ma possono fare servizio d'asporto), non sono mancate le code per prendersi un caffè o una cioccolata da gustare camminando.

Oggi pomeriggio in centro a Torino. Faccio i miei Complimenti al PRESIDENTE della Regione Piemonte Cirio,poi i Bar sono Chiusi pezzo d' INSULSO

Pubblicato da Nico Drago su Domenica 29 novembre 2020

Anche la sindaca in centro

Si è concessa una passeggiata in centro anche la sindaca Chiara Appendino, in compagnia della figlia. La prima cittadina ha postato una foto sui suoi social, invitando comunque alla prudenza.

Oggi è una bella giornata, dopo settimane di limitazioni, riaprono i negozi e sono consentiti gli spostamenti all'...

Pubblicato da Chiara Appendino su Domenica 29 novembre 2020

Cosa si può fare in zona arancione

Cosa non si può fare in zona arancione:

  • Gli studenti delle scuole superiori restano con la didattica a distanza
  • Vale sempre il coprifuoco: dalle 22 alle 5 ci si sposta sono per comprovati motivi e con autocertificazione
  • Non si può uscire dal proprio Comune se non per comprovati motivi (rientra fra questi anche la spesa in punti vendita più convenienti rispetto al proprio Comune, come illustrato già dalle FAQ del Governo)
  • Non si può passare in un’altra regione (se non per comprovati motivi)
  • I negozi nei centri commerciali restano chiusi il sabato e la domenica
  • Fortemente raccomandato non ospitare in casa persone non conviventi
  • Bar e ristoranti restano chiusi, ma sì all’asporto fino alle 22
  • Restano chiuse palestre, piscine, centri termali, cinema, teatri e musei.

LEGGI ANCHE: Nel futuro di Chiara Appendino più sport che politica, ma soprattutto più tempo come mamma