Menu
Cerca
l'intervista a Tagadà

Nel futuro di Chiara Appendino più sport che politica, ma soprattutto più tempo come mamma

Continuerà ad occuparsi delle Atp Finals che arriveranno a Torino da novembre 2021 per 5 anni. E poi, aggiunge, seguirà gli argomenti che le interessano: ambiente, innovazione, diritti.

Nel futuro di Chiara Appendino più sport che politica, ma soprattutto più tempo come mamma
Cronaca Torino, 27 Novembre 2020 ore 17:16

Cosa farà da grande la sindaca di Torino Chiara Appendino? A chiederlo è la giornalista Tiziana Panella nel corso dell’intervista a Tagadà.

L’intevista a La7

La giornalista Tiziana Panella chiacchiera con Chiara Appendino come se si trattasse di una vecchia amica, iniziando l’intervista con un commento sulla morte di Maradona e scoprendo che nel passato del sindaco di Torino c’è anche qualche partitella di calcio ai campetti. Un vero amore quello per lo sport e anche, si scopre, una vera venerazione per Maradona che ammette di preferire persino a Ronaldo, pur essendo juventina sfegatata. L’intervista cambia tono quando si passa a commentare la difficile situazione del Piemonte alle prese con il Covid e questo Rt sempre più basso che fa sperare che i negozi possano aprire a breve. Poi l’attenzione è di nuovo su Chiara non come sindaco, ma come donna e arriva la domanda: “Cosa farà l’Appendino quando il mandato sarà concluso?” Chiara Appendino ne è sicura: il suo futuro potrebbe essere più vicino allo sport che alla politica, anche grazie al rapporto che ha instaurato con la Federazione Italiana Tennis, continuerà ad occuparsi delle Atp Finals che arriveranno a Torino da novembre 2021 per 5 anni. E poi, aggiunge, continuerà a seguire degli argomenti che le interessano da sempre: ambiente, innovazione, diritti. Non per forza con un ruolo istituzionale. La giornalista avanza un’altra domanda questa volta sul suo rapporto con il Movimento Cinque Stelle.

Il rapporto con il Movimento Cinque Stelle

La prima cittadina, che al momento si è autosospesa dal Movimento Cinque Stelle, dopo la condanna per falso ideologico al processo Ream, sul futuro del Movimento Cinque Stelle ha precisato: “Il Movimento è in fase di trasformazione. Sono stati fatti gli stati generali a cui io non ho partecipato perché mi sono autosospesa. Ma mi sento di comunque di appartenervi. Stiamo governando un paese, il mio auspicio è che continuiamo a farne parte”.

L’estate con la sua Sara

Infine, questo tiene a precisarlo proprio lei, dalla prossima estate sarà libera e, da mamma (lo è diventata nel 2016), ci sarà una cosa che non mancherà di fare come spiega lei stessa sorridendo alla giornalista:

Trascorrerò, spero, due settimane con mia figlia, serena e tranquilla. Ne ho bisogno io e ne ha bisogno lei.

 

 

 

LEGGI ANCHE:

Sopralluogo della Appendino alla stazione Bengasi: “Pronta in primavera”