Eventi
Tempo Libero

Cosa fare a Torino e provincia: gli eventi del weekend di Pasqua e Pasquetta (16 - 17 e 18 aprile 2022)

Una selezione di appuntamenti per il fine settimana di Pasqua.

Cosa fare a Torino e provincia: gli eventi del weekend di Pasqua e Pasquetta (16 - 17 e 18 aprile 2022)
Eventi Torino, 14 Aprile 2022 ore 10:46

(Immagine di copertina: Musei Reali, Torino)

Gli appuntamenti imperdibili per il fine settimana in arrivo a Torino e provincia: i nostri consigli per sabato 16, domenica 17 (Pasqua) e lunedì 18 aprile 2022 (Pasquetta).

Cosa fare a Torino: gli eventi del weekend (16 - 17 e 18 aprile 2022)

TORINO. “Closed House Torino”

  • Sabato 16 e domenica 17 aprile 2022

Il tour gratuito “Closed House Torino” ideato da Raffaele Palma per il Caus (Centro Arti Umoristiche e Satiriche) propone un itinerario a piedi per il centro storico del capoluogo subalpino alla ricerca di edifici di pregio e interesse storico e architettonico in stato di abbandono totale o parzialmente occupati, diventati veri e propri fantasmi urbani. Conoscere la storia di questi edifici, il territorio su cui vennero edificati, gli architetti progettisti e le varie destinazioni d’uso succedute nel tempo ci aiutano a capire e reinterpretare il percorso evolutivo della comunità torinese negli ultimi secoli. La proposta culturale sarà una visita solo esterna a ciascun palazzo, poiché i rispettivi accessi interni (arcate, portoni, androni, portinerie, scalinate ecc.) sono tristemente chiusi da tempo e occultati al pubblico oppure solo in parte utilizzati. Oratori: Massimo Centini, Raffaele Palma. Giorni: sabato 16 aprile ore 9,30 -12 circa (Raffaele Palma e Massimo Centini); domenica 17 aprile ore 14,30 -17 circa (Raffaele Palma)

Percorso a piedi: Il tour gratuito partirà da piazza Vittorio Veneto angolo via Vanchiglia con ritrovo sotto i portici un quarto d’ora prima. Proseguirà per Via Vanchiglia, Corso San Maurizio, via Rossini, via Po, via Conte Verde e terminerà in via Garibaldi angolo via Botero. Il tour non si farà in caso di maltempo.

Modalità d’iscrizione: Gli interessati dovranno avere la tessera gratuita Caus 2022 (da effettuare su https://www.caus.it/socio/) e inviare richiesta del tour a info@caus.it  con data preferita entro e non oltre il giorno prima, con attestazione di avvenuta iscrizione o già in possesso della tessera 2022 e l’inserimento di tutti dati, compreso il numero di cellulare.

Contatti: info@caus.it - 3396057369

3 foto Sfoglia la gallery

TORINO. La collezione di Palazzo Lascaris

  • Fino al 29 aprile 2022 - Palazzo Lascaris

Aperta al pubblico nella sede del Consiglio regionale del Piemonte (via Alfieri 15 a Torino) la riedizione arricchita della mostra “La Collezione di Palazzo Lascaris”, curata nel 2017 da Roberto Mastroianni in collaborazione con Alex Donadio e Barbara Colombotto Rosso. La mostra presenta circa sessanta opere, tra dipinti e bronzetti, realizzati da artisti italiani e stranieri tra ‘800 e ‘900, entrate a far parte del patrimonio del Consiglio regionale dal 1975, quando Palazzo Lascaris è diventato sede regionale.

Tra le altre sono esposte opere di: Leonardo Bistolfi, Francesco Casorati, Lorenzo Delleani, Filippo De Pisis, Ettore Fico, Daphne Maugham, Pietro Morando, Renato Guttuso, Aligi Sassu, Giovanni Segantini, Giacomo Soffiantino, Odoardo Tabacchi, Andrea Tavernier, Paolo Troubetzkoy e circa 25 piccole sculture in bronzo della collezione di Emilio Sperati.

Orario di apertura al pubblico: dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 17, esclusi i giorni festivi. Ingresso gratuito. Visite guidate il venerdì pomeriggio alle ore 14,30 su prenotazione alla mail: rel.esterne@cr.piemonte.it

3 foto Sfoglia la gallery

TORINO. Dario Argento - The Exhibit

  • Fino al 16 gennaio 2023 - Museo del Cinema

Il Museo Nazionale del Cinema e Solares Fondazione delle Arti presentano la prima grande mostra dedicata a un maestro del cinema: il regista, sceneggiatore e produttore Dario Argento (Roma, 1940). DARIO ARGENTO - THE EXHIBIT è ospitata alla Mole Antonelliana di Torino - sede del Museo Nazionale del Cinema, ed è curata da Domenico De Gaetano e Marcello Garofalo, in omaggio al genio e all’opera del cineasta, visionario maestro del thriller. L'esposizione è un percorso cronologico attraverso tutta la sua produzione, dagli esordi de L’uccello dalle piume di cristallo (1970) al suo ultimo lavoro Occhiali neri (2022), recentemente presentato al Festival del Cinema di Berlino nella sezione Special Gala. Orari: 9-18, chiuso il martedì. Info: www.museocinema.it/it/mostre/dario-argento-exhibit

LEGGI ANCHE: Al Museo del Cinema di Torino in mostra Dario Argento (e i suoi incubi)

Il celebre manichino di Profondo Rosso creato da Carlo Rambaldi

TORINO. Musei Reali

  • Sabato 16, domenica 17 e lunedì 18 aprile 2022

La settimana di Pasqua è ricchissima di appuntamenti e visite speciali. Tra le maggiori novità l’apertura dal 15 al 25 aprile di A tu per tu con Leonardo, secondo appuntamento per la rinnovata modalità esposizione dell’importante nucleo di opere di Leonardo da Vinci conservate nella Biblioteca Reale di Torino.

In occasione delle festività pasquali, i Musei Reali resteranno aperti anche lunedì 18 aprile 2022 (chiusura settimanale mercoledì 20 aprile). Dal 1° aprile 2022 per l’accesso ai percorsi museali non è più richiesto il Green Pass.

Sabato 16 aprile alle ore 15.30 visita speciale Primavera in borsa. La primavera è arrivata nei Giardini Reali, in un’esplosione di colori e profumi. Ma non sarebbe bellissimo poter portare a casa un po' di questa magia che incanta i nostri sensi? Gli operatori CoopCulture guideranno i visitatori alla scoperta delle diverse specie vegetali che popolano i Giardini Reali per scoprire insieme tutti i loro segreti. Proprio i loro fiori e le loro foglie faranno poi da spunto per creare insieme un coloratissimo "souvenir di primavera"! Costo dell’attività: € 10 oltre al biglietto di ingresso gratuito per i bambini, solo ingresso MRT speciale a 2 Euro per gli adulti (gratuito per Abbonamento Musei) Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture – e-mail info.torino@coopculture.it

Lunedì 18 aprile alle ore 11.30 le guide di CoopCulture accompagneranno i visitatori alla scoperta dei Giardini Reali che costituiscono un’area verde urbana unica per valore monumentale e ambientale. I Giardini si sviluppano nella zona dei Bastioni di Palazzo Reale, su una superficie complessiva di circa sette ettari. Durante questo percorso a loro dedicato si visiteranno i diversi spazi che li compongono e dell'affascinante e complessa storia della loro evoluzione nel corso dei secoli. Costo dell’attività: € 7 oltre al biglietto di ingresso ridotto ai Musei Reali (€ 2, gratuito under 18 e Abbonamento Musei). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture – e-mail info.torino@coopculture.it

Lunedì 18 aprile alle ore 16 terrà la visita speciale Tavole imbandite, un tour alla scoperta delle collezioni dei Musei Reali tra argenti, porcellane e cristalli per ricreare l'atmosfera di un tempo nelle splendenti sale di Palazzo Reale. Costo dell’attività: € 20 ordinario (€ 13 per Abbonamento Musei). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture – e-mail info.torino@coopculture.it

Sabato 16 aprile alle ore 16 i visitatori possono ammirare in un itinerario unico gli appartamenti nuziali dei Principi di Piemonte e dei Duchi d’Aosta, situati al secondo piano di Palazzo Reale, allestiti tra il 1720 e il 1843. Grandi architetti come Juvarra, Alfieri e Palagi si alternarono a decorare le magnifiche sale in cui risaltano capolavori rococò, con mobili e boiseries di Piffetti, Gianotti e Stroppiana, soffitti e sovrapporte di De Mura e Beaumont, soffitti di Ayres e Bellosio e arredi di Gabriele Capello in stile Impero. Sarà possibile raggiungere anche le sale che ospitano tesori del Neoclassico in cui gli architetti Piacenza e Randoni, con gli ebanisti Bonzanigo e Bolgiè, approntarono ambienti in stile Luigi XVI di meravigliosa bellezza tra il 1788 e il 1789.

Domenica 17 aprile alle ore 16 un affascinante tour attraversa le sale del primo piano di Palazzo Reale che affacciano sul Giardino Ducale e che conservano intatte le originali decorazioni settecentesche, tra le quali spiccano le pitture di Francesco De Mura e Laurent Pécheux: un susseguirsi di ambienti tra i più sorprendenti della residenza, utilizzati negli anni del re Carlo Alberto come appartamenti per i Principi Forestieri in visita alla corte torinese. Costo delle attività: € 20 (€ 13 per Abbonamento Musei). Biglietti online su Musei Reali di Torino | CoopCulture – e-mail info.torino@coopculture.it

5 foto Sfoglia la gallery

TORINO. A tu per tu con Leonardo

  • Dal 15 al 25 aprile 2022 - Musei Reali

Architetto, anatomista, pittore, visionario: l’incredibile e poliedrico genio di Leonardo da Vinci torna protagonista ai Musei Reali che propongono un’esposizione straordinaria del Codice sul volo degli uccelli e dei 13 disegni, tra i quali anche il celebre Autoritratto. La mostra A tu per tu con Leonardo racconta un insieme di opere di eccezionale valore, che documenta l’attività del grande maestro del Rinascimento italiano dagli esordi della sua carriera a Firenze fino agli studi milanesi dedicati alle macchine, all’anatomia, alle proporzioni e alle espressioni del volto umano, per arrivare al sogno del volo. Tutti i giorni, dalle 9 alle 19, i visitatori saranno condotti da guide esperte a scoprire da vicino il corpus leonardesco. L’esposizione è un’occasione unica per osservare, a distanza di secoli, le tracce del processo creativo che, da un fugace guizzo, concretizza e fissa l’idea sulla carta. Visite esclusivamente guidate, prenotazione consigliata. Biglietti acquistabili sul sito www.coopculture.it o presso la biglietteria in Biblioteca Reale.

TORINO. Vivian Maier Inedita

  • Fino al 28 giugno 2022 - Musei Reali

Dal 9 febbraio fino al 26 giugno, le Sale Chiablese ospitano l’esposizione Vivian Maier Inedita con oltre 250 scatti, tra cui molti inediti, video Super 8 e oggetti personali della fotografa americana. Curata da Anne Morin, la mostra presenta anche una sezione dedicata alle fotografie che Vivian Maier realizzò durante il suo viaggio in Italia, in particolare a Torino e Genova. Dopo una prima tappa al Musée du Luxembourg di Parigi, l’esposizione arriva in Italia e ha come obiettivo quello di raccontare aspetti sconosciuti o poco noti della misteriosa vicenda umana e artistica della fotografa. Vivian Maier Inedita è o-organizzata da diChroma e dalla Réunion des Musées Nationaux - Grand Palais, prodotta dalla Società Ares srl con i Musei Reali e il patrocinio del Comune di Torino e sostenuta da Women In Motion, un progetto ideato da Kering per valorizzare il talento delle donne in campo artistico e culturale. Info: www.museireali.beniculturali.it

2 foto Sfoglia la gallery

NICHELINO, STUPINIGI. Steve McCurry - Animals 

  • Fino all'1 maggio 2022 - Palazzina di Caccia

Il maestro dell’uso del colore, dell’empatia e dell’umanità, volge lo sguardo ai nostri compagni di viaggio più fedeli. Nasce così “ANIMALS”. La mostra arriva per la prima volta in Piemonte, presso le antiche cucine della Palazzina di Caccia di Stupinigi. In mostra gli animali saranno protagonisti di sessanta scatti iconici, che racconteranno al visitatore le mille storie di una vita quotidiana dove uomo e animale sono legati indissolubilmente. Orari mostra: Martedì – Venerdì 10.00 – 17.30; Sabato – Domenica 10.00 – 18.30; Lunedì CHIUSO. Biglietti: www.mostramccurry.com

PINEROLO, San Secondo. Caccia al tesoro botanico di Pasquetta

  • Lunedì 18 aprile 2022 - Castello di Miradolo

Con oltre 160 esemplari di camelie, tra le varietà più antiche e rare d’Italia, la Fondazione Cosso dedica l’intero mese di aprile alla presentazione del progetto di recupero, salvaguardia e riscoperta delle piante simbolo di eleganza e raffinatezza con un programma di iniziative, appuntamenti didattici a tema, incontri, visite guidate e degustazioni di tè, occasioni uniche di approfondimento e di promozione della cultura botanica e del paesaggio.

Lunedì 18 aprile, per Pasquetta, è in programma una divertente caccia al tesoro nel Parco del Castello di Miradolo (TO). Un’ambientazione del tutto particolare, tra miti e leggende sul mondo delle camelie. Le famiglie, dopo aver ricevuto da una guida naturalistica tutte le informazioni necessarie, partiranno insieme alla scoperta del misterioso arbusto dalle origini orientali. In collaborazione con Grandi Giardini Italiani. Costo: 5 euro, a partire dai 6 anni

Per trascorrere l’intera giornata al parco è possibile prenotare un cesto da pic-nic di Antica Pasticceria Castino, disponibile alla Caffetteria del Castello dalle ore 12,30. La prenotazione è obbligatoria. Costo: 10 euro (cesto bimbi), 14 euro (cesto adulti).

INFO: Castello di Miradolo, via Cardonata 2, San Secondo di Pinerolo (TO) - Tel. 0121 502761 - www.fondazionecosso.com

PRALORMO. Messer tulipano, XXIII Edizione

  • Dal 2 aprile al 1 maggio 2022 - Castello di Pralormo

La grande manifestazione nel parco del castello di Pralormo, annuncia da 22 anni la primavera con la straordinaria fioritura di oltre 100.000 tulipani e narcisi. Ogni anno accanto al nuovo piantamento e al parco fiorito viene affiancato un argomento collaterale. Per la XXII edizione è stato scelto come tema collaterale quello delle “FARFALLE”. Accanto alla passeggiata nel parco tra i colori dei tulipani, ogni anno la manifestazione propone anche esposizioni a tema e allestimenti.

Un’apprezzata zona shopping propone eccellenze del territorio, prodotti stagionali dei produttori agricoli e cosmetici naturali, tessuti e articoli per la casa e poi piante e fiori. Inoltre è allestito un bar-ristorante, sono presenti inoltre zone pic-nic nel parco, mentre nel paese di Pralormo è possibile acquistare e degustare i prodotti delle cascine del paese. Per gli amici a quattro zampe, ciotole d’acqua fresca e un vero Dog Bar nel parco.

Inaugura infine anche la nuova stagione di aperture al pubblico del castello che propone un itinerario dedicato alla vita quotidiana in un’antica dimora tra cantine, cucine, camere da pranzo e saloni d’onore. Info: www.castellodipralormo.com/le-visite-del-castello

VALSUSA FILMFEST. Luoghi vari

  • Dal 25 marzo al 7 maggio 2022 - A Almese, Avigliana, Bardonecchia, Bussoleno, Chiusa San Michele, Condove, Giaveno, Moncenisio, Oulx e Torino

Festival cinematografico e culturale di comunità con 15 eventi in 9 comuni della Valle di Susa, 2 eventi a Giaveno in Val Sangone e 1 evento a Torino, con proiezioni delle opere selezionate per il concorso cinematografico, uno spettacolo teatrale, la rassegna “Cinema in Verticale” con film sul tema della cultura montana e altri film fuori concorso con la presenza dei registi Nicolò Bongiorno, Daniele Gaglianone, Michelangelo Frammartino, Valeria Mazzucchi, Antoine Harari, Gabriele Vacis e, in collegamento da Gerusalemme, la regista palestinese Sahera Dirbas. Il programma verte principalmente sul tema delle “Comunità”, sulla base del quale sono stati pensati buona parte degli appuntamenti. Info: www.valsusafilmfest.it

‍Reinhold e Gunther Messner

VINOVO. Domenico della Rovere

  • Dal 19 marzo al 12 giugno 2022 - Castello di Vinovo

Nella storia dell’arte italiana il Rinascimento ha un protagonista assoluto nel cardinale Domenico Della Rovere, esponente di spicco di una potente famiglia aristocratica il cui castello, a Vinovo, è una delle più importanti testimonianze della stagione post medioevale in cui l’Italia guidò il rifiorire dell’arte, della letteratura, della scienza e della filosofia. Il maniero dei Della Rovere è il protagonista della mostra curata dallo storico Ilario Manfredini, che sarà aperta al pubblico da sabato 19 marzo a domenica 12 giugno.

L’esposizione, patrocinata dalla Regione Piemonte, dalla Città Metropolitana di Torino, dalla Città di Torino e dall’Istituto Nazionale di Studi sul Rinascimento, proporrà una ricostruzione della straordinaria stagione artistica promossa da Domenico Della Rovere e dalla sua famiglia in Piemonte e in altre regioni.

Nelle stanze del castello di Vinovo si potranno ammirare miniature, pitture, documenti e riproduzioni provenienti da vari musei e biblioteche, che segneranno con una puntuale ricostruzione scientifica e filologica la visita agli ambienti del complesso architettonico che è una delle realizzazioni più significative nel panorama artistico del Quattrocento piemontese e che deve il suo splendore e il suo valore storico proprio a Domenico Della Rovere.

5 foto Sfoglia la gallery
Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter