SCUOLA E CORONAVIRUS

In arrivo 20mila banchi monoposto per una scuola più sicura

Di questi, 3.400 sono stati acquistati dalla città metropolitana di Torino.

In arrivo 20mila banchi monoposto per una scuola più sicura
Torino, 17 Settembre 2020 ore 11:57

La prima settimana di scuola in epoca “post-covid” è quasi giunta al termine, tra l’entusiasmo di bambini e ragazzi, la paura di un’ondata di ritorno e le difficoltà riscontrate in tante scuole per l’assenza dei dispositivi necessari per garantire la una scuola sicura. Molte scuole non hanno infatti ancora il numero sufficiente di banchi monoposto, le mascherine devono essere acquistate e portate dagli stessi studenti e a volte mancano persino gli insegnanti. Ma più passano i giorni più questi problemi lentamente vengono risolti. A Torino, ad esempio, sono in dirittura d’arrivo 20mila banchi monoposto. 

20mila banchi monoposto in arrivo a Torino e dintorni

A Torino, Carmagnola e Chivasso stanno per arrivare 20mila banchi monoposto per altrettanti studenti in attesa dei nuovi strumenti. Di questi, 3.400 sono stati acquistati dalla città metropolitana di Torino. I primi 900 banchi sono già arrivati, per gli altri 1.100 dovremo aspettare ancora qualche giorno ma l’attesa è quasi terminata.
Nel pomeriggio di oggi, 17 settembre 2020, verranno distribuiti i primi banchi una volta che gli studenti avranno terminato le lezioni, così da poter predisporre tutto in sicurezza e senza assembramenti per la giornata di domani.

Le consegne sono state effettuate in questo modo: 209 banchi per il Newton di Chivasso e 450 per il D’Azeglio di Torino. I prossimi banchi verranno invece consegnati in questo modo: 340 per il Gobetti di Trino (170 per la sede e 170 per la succursale) e 170 per il Badessano-Roccati di Carmagnola.

Prezzi e dimensioni dei banchi

I banchi in arrivo sono di due differenti misure: 50×70 o 70×70 a seconda di quanto sono grandi le aule in cui andranno. Ogni banco costa 31 o 38 euro a seconda delle dimensioni e non sono dotati di ruote.

Salvini a Venaria dopo il post “Appeso” del candidato dem: “Il ragazzo è perdonato”

 

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità