Centrosinistra

Primarie: Lo Russo candidato sindaco

Davvero pochi i votanti (meno di 12mila) e clamorosa sconfitta per Lavolta che ammette: "Rischiamo di perdere le elezioni comunali".

Primarie: Lo Russo candidato sindaco
Politica Torino, 14 Giugno 2021 ore 09:56

Primarie del centrosinistra per la scelta del candidato sindaco di Torino: vince Stefano Lo Russo con 4.229 voti pari al 37% dei consensi. Complessivamente i voti, tra quelli in presenza e quelli online sono stati 11.631.

Lavolta vero sconfitto

Al secondo posto con 3.932 voti pari al 35% dei consensi si è classificato il candidato civico Francesco Tresso. Al terzo posto il vicepresidente del Consiglio comunale di Torino Enzo Lavolta (Pd) che ha ottenuto appena 2.863 voti pari al 25%. Un risultato assolutamente inatteso, poiché Lavolta era dato per favorito alla vigilia ed aveva raccolto ben 9.000 firme per presentare la propria candidatura: dove sono finiti i suoi sostenitori? Infine, con soli 257 voti (davvero le briciole) al quarto ed ultimo posto si piazza Igor Boni dei Radicali Italiani.

Attivisti del centrosinistra in azione di propaganda elettorale

I punti di raccolta voti, definibili anche seggi seppur non in senso istituzionale, erano 39 e la differenza fra il primo e il secondo classificato è di appena 300 voti. Ovviamente, come sempre accade, adesso anche gli sconfitti e il loro entourage si metteranno al lavoro per sostenere la candidatura di Lo Russo. Consapevoli, però, che dopo un risultato del genere la strada è in salita: sembrano infatti un po' pochini 12mila elettori scarsi che si mobilitano per il candidato del centrosinistra. Sia come sia, questo voto segna anche una battuta d'arresto per la popolarità della sindaca Chiara Appendino, che aveva lasciato trasparire una sorta di "endorsement" nei confronti di Lavolta (vero sconfitto di giornata).

Sorride il centrodestra

Con il M5S che non schiera la sindaca uscente e il centrosinistra che arranca un po', sembra che gli unici a ridere sotto i baffi siano gli avversari di centrodestra che presentano compatti il candidato Paolo Damilano (espressione civica dell'imprenditoria piemontese).

Ecco i commenti di due diretti interessati. Così Lo Russo:

"Questa vittoria mi riempie di orgoglio (...). Un ringraziamento doveroso va a Enzo Lavolta, Francesco Tresso e Igor Boni per essere stati avversari corretti e di alto profilo durante le primarie e al Pd di Torino e all'intera macchina organizzativa delle primarie. Questo non è un punto di arrivo ma di partenza: ora tutti uniti per portare a casa il vero obiettivo, la vittoria del centrosinistra".

Così invece Lavolta:

"La partecipazione è stata deludente. Queste primarie confermano le preoccupazioni che avevamo evidenziato. È necessario che il centrosinistra abbia l’umiltà di riconoscere di non aver saputo coinvolgere nel modo giusto la nostra comunità politica. Resta un grosso rimpianto, ovvero non aver allargato da subito la coalizione".

Lavolta ha anche sottolineato che secondo lui, stando così le cose, al voto di ottobre probabilmente potrebbe vincere il centrodestra. Sia come sia, è Lo Russo il candidato sindaco del centrosinistra deciso dal popolo delle primarie.