Menu
Cerca
Denuncia dei Moderati

Fondi per il Campo Scuola 2014 scompaiono (e ricompaiono) dal Bilancio del Comune

Magliano: "Le Associazioni attendono ancora i rimborsi. Ho portato il tema in Consiglio Comunale con un'interpellanza".

Fondi per il Campo Scuola 2014 scompaiono (e ricompaiono) dal Bilancio del Comune
Politica Torino, 23 Giugno 2020 ore 13:10

“Il Campo Scuola “Augusta Taurinorum” si è tenuto a maggio 2014: le Associazioni attendono ancora i rimborsi. Ho portato il tema in Consiglio Comunale con un’interpellanza” queste le parole di Silvio Magliano, Capogruppo Moderati del Consiglio Comunale di Torino.

Fondi per il Campo Scuola 2014: scomparsi dal Bilancio comunale

Prima scomparsi, come per magia, e poi nuovamente inseriti (su mia segnalazione) i fondi (già allocati dal Dipartimento di Protezione Civile: non sono fondi del Comune) per il Campo Scuola 2014: risultato, a oggi gli organizzatori stanno ancora aspettando di rientrare di quanto anticipato. Gravissimo e assurdo”

queste le parole di Magliano (Moderati) in riferimento ai fondi per il Campo Scuola 2014.

“Situazione paradossale: per un “disguido tecnico” (per usare le parole dell’Assessore Unia), i contributi del Dipartimento di Protezione Civile per l’esercitazione Augusta Taurinorum (tenutasi nel 2014) non sono ancora arrivati alle Associazioni. Una vera figuraccia: i fondi erano disponibili dal 2016, ma poi si sono semplicemente persi nei meandri dell’incapacità di questa Amministrazione”

continua Magliano.

LEGGI ANCHE: Nonna ruba un monopattino per il nipotino: “Pensavo fosse abbandonato”

Associazione in attesa 4 anni

“Così, da quattro anni un’Associazione sta aspettando di rientrare di una somma di denaro anticipata dall’Associazione stessa. Ce ne siamo accorti, come Città, solo perché il Presidente dell’Associazione si è fatto vivo, più volte, con l’Amministrazione: ricevendo spesso risposte evasive. Ho dovuto portare il tema in Consiglio Comunale con un’interpellanza perché la Giunta si prendesse l’impegno di risolvere la situazione. Mi sarei aspettato almeno le scuse e una data precisa per il pagamento: nulla di tutto questo”

Così Magliano ha ingaggiato una vera e propria battaglia a tutela dell’Associazione, rimarcando che le Associazioni non sono banche e necessitano sostegno e attenzioni adeguate che, stando alle sue parole, non arriverebbero dall’attuale Giunta di Torino.

TORNA ALLA HOME