Politica
TORINO

Approvata in consiglio regionale la nuova legge di regolamentazione delle attività di tatuaggio e piercing

A presentare il disegno di legge è stata la consigliera collegnese del M5s Sarah Disabato, impegnata anche su altri fronti come quello della tutela degli animali e dell'ambiente

Approvata in consiglio regionale la nuova legge di regolamentazione delle attività di tatuaggio e piercing
Politica Torino, 25 Gennaio 2023 ore 10:01

Il provvedimento

A presentare il disegno di legge è stata la consigliera collegnese del M5s Sarah Disabato, impegnata anche su altri fronti come quello della tutela degli animali e dell'ambiente.

E' vietato anche ogni tipo di piercing sugli animali, ai minori di 18 anni senza previa autorizzazione dei genitori, l'uso di anestetici e inchiostri non conformi alle normative, di farli in zone dove sono possibili pericoli per la salute delle persone. La rimozione dei tatuaggi, che sta prendendo sempre più piede, sarà possibile solo all'interno di presidi sanitari veri e propri affinché siano ridotti al massimo i rischi di infezioni e problemi generici per la salute. Ma chi vigilerà affinchè sia tutto rispettato? Saranno Asl e Comuni che, in caso di violazioni, potranno sospendere l'attività o fare multe dai duemila ai 15 mila euro.

La medicina estetica

Vengono introdotte anche misure di medicina estetica come contributi per la ricostruzione dell'areola mammaria e del capezzolo per le donne sottoposte a mastectomia a causa di un tumore al seno. 60.000 euro lo stanziamento previsto in 3 anni.

Le parole della consigliera sui social:

"Con grande emozione comunico che il Consiglio regionale del Piemonte ha appena approvato all’unanimità la mia proposta di legge per rendere gratuito il tatuaggio per la pigmentazione del complesso areola capezzolo per le persone che si sono sottoposte ad asportazione e ricostruzione dell’areola mammaria. Da oggi la Regione #Piemonte sosterrà chi intende cancellare i segni fisici e psicologici della malattia.

La prestazione sarà garantita sia alle donne, che rappresentano la maggioranza dei soggetti colpiti dal tumore alla mammella, che agli uomini, dato che questa patologia colpisce anche la popolazione maschile. Ritengo sia importante sottolineare questo aspetto, al fine di aumentare la consapevolezza dell’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce anche negli uomini. La norma prevede inoltre la regolamentazione dell'attività di tatuaggio e piercing, con l'inserimento di un percorso formativo da 1.500 ore per i tatuatori e da 500 ore per i professionisti che eseguono il piercing, oltre a corsi di aggiornamento periodici quadriennali, divieti e sanzioni per chi viola le norme in materia di tutela della salute. La legge è stata condivisa costantemente con le associazioni e con tutte le forze politiche del Consiglio regionale. Un ringraziamento in particolare ai miei colleghi, Sean Sacco e Ivano Martinetti per aver condiviso con me questo percorso e ai relatori di maggioranza e minoranza Sara Zambaia, Alessandra Biletta e Diego Sarno per aver contribuito attivamente per migliorare il testo di legge durante l’iter di discussione. E un grazie soprattutto alle associazioni intervenute durante la fase di consultazione della proposta di legge. Andos Torino, CasaBreast, Dragonesse Avigliana, Dragonette Torino Onlus, Donnatea, CNA Torino, Associazione Tatuatori .it, Confestetica, Confartigianato Torino, Cellula Coscioni Torino, @confederazioni regionali dell’artigianato piemontese. Quando la politica decide di collaborare e occuparsi di temi importanti si ottengono i risultati migliori per il bene dei cittadini e delle cittadine. Questo è un insegnamento di cui terrò sempre conto in futuro. MoVimento 5 Stelle Piemonte"

Seguici sui nostri canali