100% made in Italy

FCA inaugura il progetto Vehicle-to-Grid: le auto elettriche non prendono soltanto, ma restituiscono energia alla rete elettrica

Consente ai veicoli di scambiare in modo intelligente energia con la rete rendendoli una risorsa preziosa per il sistema elettrico nazionale.

FCA inaugura il progetto Vehicle-to-Grid: le auto elettriche non prendono soltanto, ma restituiscono energia alla rete elettrica
Torino, 14 Settembre 2020 ore 16:02

La sede dell’Heritage Hub all’interno del comprensorio di Mirafiori di FCA a Torino ha ospitato oggi, 14 settembre 2020, la conferenza stampa internazionale per l’inaugurazione dell’impianto pilota Vehicle-to-Grid (V2G) che, quando sarà interamente completato, diventerà il più grande del genere al mondo.

La conferenza stampa

FCA, ENGIE Eps e Terna hanno presentato il progetto V2G descrivendone le sue caratteristiche e le modalità di funzionamento alla presenza del ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli, dei rappresentanti delle Commissioni Parlamentari interessate ai temi della giornata, delle massime cariche della Regione Piemonte e della Città di Torino  oltre a numerosi altri ospiti istituzionali.

100% made in Italy

L’impianto V2G di Mirafiori, progetto “100% made in Italy” che consente ai veicoli di scambiare in modo intelligente energia con la rete, rendendoli una risorsa preziosa per il sistema elettrico nazionale contribuendo alla realizzazione di un sistema più sostenibile e rappresentando un’opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti.

La tecnologia bidirezionale – che consente sia di caricare la vettura sia di restituire potenza alla rete – funzionerà in modo efficace quando auto e infrastruttura di ricarica parleranno un linguaggio comune, oggetto della sperimentazione avviata con l’inaugurazione dell’impianto.

Entro la fine del 2021

Entro la fine del 2021 il V2G del Drosso sarà esteso per consentire l’interconnessione fino a 700 veicoli elettrici, risultando l’infrastruttura più grande al mondo di questo tipo mai realizzata. La gestione della seconda fase sarà principalmente dettata da logiche di economicità: gli obiettivi saranno fornire servizi alla rete elettrica di Terna e garantire un risultato economico positivo per FCA ed ENGIE Eps.

Le parole del responsabile e-Mobility per FCA

Roberto Di Stefano ha dichiarato:

“La tecnologia Vehicle-to-Grid rappresenta un’importante opportunità per ottimizzare i costi di esercizio delle vetture a vantaggio degli automobilisti, oltre a una concreta possibilità per contribuire alla sostenibilità della performance della rete elettrica. Tuttavia, serve un contesto normativo favorevole al V2G. Il Ministero dello Sviluppo Economico ha stabilito criteri e modalità per favorire la diffusione della tecnologia Vehicle-to-Grid in Italia, con lo scopo di agevolare la diffusione dei veicoli elettrici e l’incremento delle risorse di flessibilità di cui il sistema elettrico necessita, per consentire una adeguata integrazione delle fonti rinnovabili. Ora dovrà seguire un completo framework normativo, riferito alla giusta remunerazione dei servizi di stabilizzazione alla rete e a copertura dei costi aggiuntivi associati all’installazione dei dispositivi di connessione bidirezionali e dei sistemi di misura, ai fini dell’erogazione dei servizi ancillari”.

 

L’oro delle Langhe quest’anno viene svenduto mettendo in ginocchio le aziende agricole

 

 

 

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità