391 posti a rischio

Consiglio regionale aperto sull'ex-Embraco il 14 settembre

L'assessore regionale Elena Chiorino preme per una soluzione definitiva. Le aspettative di lavoratori e sindacalisti.

Consiglio regionale aperto sull'ex-Embraco il 14 settembre
Economia Torino, 10 Settembre 2021 ore 12:25

Un Consiglio regionale aperto a chiunque vorrà prendere la parola per fare il punto sulla delicata questione dell'ex-Embraco. Il Consiglio regionale aperto sulla vertenza ex-Embraco si farà.

Appuntamento martedì

La data è stata definita per il prossimo martedì 14 settembre 2021 dalle 9 alle 13.30. Soddisfazione da parte dell’assessore al Lavoro della Regione Piemonte Elena Chiorino alla conferma della convocazione per mano del presidente del Consiglio Regionale in accordo con i capigruppo. Una sensibilità politica unanime che permetterà di riportare l’attenzione ed il dibattito pubblico sulla questione che coinvolge ben 391 famiglie: bene la proroga dell’ammortizzatore sociale che garantirà un breve respiro fino al prossimo 22 gennaio. Va ricordato che per la maggior parte degli altri lavoratori il regime di Cassa Integrazione Guadagni finisce il 31 ottobre. Sia come sia, il punto nodale adesso non sembra tanto esser questo della cassintegrazione bensì il Piano industriale e il progetto Italcomp che coinvolge anche la Wanbao-Acc di Belluno.

Il settore compressori

Lavoratori e sindacalisti premono per l'approvazione del nuovo soggetto in grado di diventare leader nel settore compressori, ma ci sono oggettive difficoltà che il Ministero del Lavoro (titolare Andrea Orlando) e il Ministero dello Sviluppo economico (titolare Giancarlo Giorgetti) non riescono a risolvere.

Anche per l’assessore Chiorino resta alta la preoccupazione in vista dell’imminente scadenza, unitamente alla mancata comunicazione di un “piano B”, alternativo a Italcomp, per conto del Ministero. Anche il presidente del Consiglio Stefano Allasia condivide l’impegno per tenere alta l’attenzione verso ex-Embraco, una vertenza che coinvolge centinaia di famiglie piemontesi. Anche l’auspicio del presidente è che "le istituzioni del territorio, insieme al governo nazionale, riescano a risolvere una situazione di crisi che perdura ormai da parecchio tempo, affinché vengano garantiti investimenti e posti di lavoro".

Questo dunque l'ultimo aggiornamento per il Consiglio regionale aperto sull'ex-Embraco di martedì 14.

POTREBBE  INTERESSARTI ANCHE: Corsa al selfie al comizio torinese di Salvini