LA STRADA è QUELLA GIUSTA

Alberghi in crisi per il Covid: la strategia per rilanciarli? E’ molto social

Gli albergatori vogliono proseguire su questa strada per far sì che Torino diventi una meta di viaggio degli italiani nei prossimi delicatissimi mesi.

Alberghi in crisi per il Covid: la strategia per rilanciarli? E’ molto social
Economia Torino, 20 Ottobre 2020 ore 18:15

Gli alberghi sono stati duramente colpiti dal Covid, ma il settore ha reagito cercando tutte le soluzioni possibili per attutire la profonda crisi e trovando un alleato nei social per raccontare le bellezze di Torino e del Piemonte ai turisti.

I dati

I dati dell’Osservatorio alberghiero, strumento di analisi della Camera di commercio di Torino, realizzato in collaborazione con Turismo Torino e Provincia e dalle associazioni di categoria del settore registrano per fine agosto un calo dell’occupazione del 53,4% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, considerando che gennaio è stato uguale, mentre il calo è cominciato già da febbraio, ha raggiunto il massimo con il -91,2% in marzo e lo zero ad aprile; poi una lentissima ripresa con il massimo dell’occupazione a luglio con il raggiungimento del 28,8%.

 

Un settore che non si arrende

Nonostante tutto il settore alberghiero guarda avanti come dichiara Dario Gallina, Presidente della Camera di commercio di Torino

 

Abbiamo cercato in questi mesi di non perdere tempo, pensando insieme a iniziative comuni. Abbiamo puntato in particolare alle attività sui social media, con cui abbiamo posizionato Torino nell’immaginario e nei desiderata di turisti italiani e, per quanto possibile, stranieri: non appena la situazione migliorerà, ci auguriamo di raccogliere e concretizzare un buon numero di risposte. Certamente i nostri albergatori ora sono duramente colpiti, come dimostrano i dati del nostro Osservatorio, e stanno cercando di percorrere tutte le strade possibili offerte dal nostro territorio, ma anche provenienti a livello nazionale, per riuscire almeno a coprire i costi fissi.

I vari progetti di lancio: #torinotales

Era stato già previsto per l’inizio di quest’anno il progetto #torinotales, realizzata in collaborazione con Turismo Torino e Provincia, questa iniziativa prevedeva alcuni influencer marketing provenienti proprio da mercati esteri di prossimità, come Germania, Francia ed Inghilterra: la crisi sanitaria ha radicalmente cambiato il concetto di turismo e le possibilità di movimento e tutto è stato rimandato a ottobre.

 

#camminagustarespira

Nel frattempo però, per stimolare il mercato italiano, con la formula #camminagustarespira sono stati invitati dall’1 al 9 luglio tre influencer marketing italiani: Bimbi e Viaggi, blog per famiglie con oltre 50mila lettori mensili e seguito su IG da oltre 10.500 utenti; Miprendoemiportovia blog dedicato alle coppie con oltre 36mila lettori mensili e seguito su IG da oltre 64mila utenti; Running Charlotte (target sportivi), instagrammer seguita su IG da oltre 16mila follower. Temi centrali delle esperienze proposte: enogastronomia, soft outdoor, musei e l’idea di poter respirare all’aria aperta grazie ai molteplici spazi verdi e ai dehor presenti a Torino e grazie alle proposte sportive nelle colline e montagne della provincia.

RUNNING CHARLOTTE

#torinochemeraviglia

Altro progetto molto amato da chi vive i social e dai viaggiatori, è stato #torinochemeraviglia, promosso dalla Camera di commercio di Torino, in collaborazione con le associazioni di categoria Asshotel, Federalberghi Torino, Gruppo Turistico Alberghiero-UI e con partner tecnico Immodrone. Dall’8 luglio, ogni settimana sono stati trasmessi 8 video su temi verticali di Torino, dal golf ai laghi e alle colline, dalle piazze alle montagne: si è puntato quindi sugli spazi aperti e sull’outdoor nella nuova chiave richiesta dalla situazione di emergenza sanitaria, evidenziando i valori di sicurezza e pulizia, ma con la massima serenità, il benessere in tutte le sue declinazioni e, naturalmente, l’unicità della destinazione. Con una performance globale della campagna, sponsorizzata anche su Facebook e Instagram, nell’arco di due mesi ci sono state 1 milione e 600mila visualizzazioni totali.

 

torino che meraviglia

Sulla strada giusta

Anche la certificazione Covidless Approach & Trust, a cura dell’Università di Torino, arrivata per la città a inizio agosto, ha certamente influito sull’idea di una meta turistica più sicura di altre. Gli albergatori vogliono proseguire su questa strada per far sì che Torino sia una meta di viaggio degli italiani nei prossimi delicatissimi mesi, riuscendo quindi a superare questa fase di profonda e acuta crisi.

 

 

Leggi anche:

Apre il Covid Test Point all’aeroporto di Torino per passeggeri e non

 

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità