140 eventi online

Il Covid non ferma il debutto della Biennale Tecnologia 2020

E' possibile seguire gratuitamente tutti i seminari in programma.

Il Covid non ferma il debutto della Biennale Tecnologia 2020
Cultura Torino, 13 Novembre 2020 ore 11:33

Dopo il successo ottenuto dal Festival della Tecnologia, la manifestazione torinese diventa Biennale Tecnologia 2020. La prima edizione si svolgerà da giovedì 12 a domenica 15 novembre 2020 nella città sabauda, confermando la formula vincente del Festival, con incontri, dibattiti, mostre e laboratori negli spazi del Politecnico e della città di Torino. Grazie alla formula online il Covid non ferma la partecipazione all’evento.

Biennale Tecnologia 2020

Ideata e organizzata da Juan Carlo de Martin e da Luca De Biase la manifestazione offre un programma ricco di 140 incontri. Si tratta di una rassegna di ampio respiro per offrire alla cittadinanza una riflessione articolata, inclusiva e accessibile sul sempre più importante tema del rapporto tra tecnologia e società, partendo dalle più recenti innovazioni tecnologiche, ma ricordando anche le radici tecnologiche dell’Italia (con l’auspicio che i grandi risultati del passato, oltre che del presente, possano essere d’ispirazione per il futuro); si discuterà delle implicazioni  – ambientali, etiche, sociali, economiche e geopolitiche – di scelte riguardanti grandi temi tecnologici come l’intelligenza artificiale, l’energia, i trasporti e le telecomunicazioni, e più in generale ci si interrogherà su come governare la tecnologia nell’interesse della collettività.

Gli eventi

Il calendario degli incontri comprenderà lezioni, dibattiti, laboratori e mostre con ospiti e relatori internazionali, con un programma caratterizzato da un approccio fortemente interdisciplinare a cui contribuiranno anche i linguaggi della narrativa, del cinema, della musica e delle arti figurative. Verranno inoltre offerti laboratori e momenti didattici, alcuni dei quali specificamente pensati per le scuole primarie e secondarie. E’ possibile seguire gratuitamente tutti gli eventi in streaming.

Il programma

Il programma è davvero ricchissimo e spazia fra diversi argomenti per andare incontro a diversi palati. Scienziati, tecnologi, scrittori, economisti, filosofi, giornalisti, storici, artisti saranno chiamati a dialogare fra loro e con un pubblico ampio e trasversale. Qui è possibile scaricarlo integralmente.

Dimitri, ristoratore che non si lamenta, è già una celebrità social

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità