covid ed elettronica? si può fare!

Club to club non molla e torna dal 5 all’8 novembre in una veste adattata alla situazione

Gli artisti saranno italiani e gli eventi (che non si terranno mai di notte) saranno in diverse location della città.

Club to club non molla e torna dal 5 all’8 novembre in una veste adattata alla situazione
Torino, 06 Ottobre 2020 ore 16:45

Club to Club riavvolge il nastro e arriva allo zero. Sì, perché l’edizione di quest’anno sarà completamente diversa dal festival al quale i torinesi sono abituati ormai dal 2002, quando l’elettronica la si ballava ancora ai Murazzi.

Il festival cambia la pelle, ma non date

Si svolgerà comunque dal 5 all’8 novembre e avrà una natura diffusa, con appuntamenti distribuiti in sei luoghi iconici — e molto artistici — del Torinese: Ogr, Teatro Carignano, Castello di Rivoli, Fondazione Sandretto Re Rebaudengo, Fondazione Accorsi e Porta Palazzo.

Cosa aspettarsi

Cosa si devono aspettare gli amanti del genere? Sicuramente non le tradizionali serate danzanti, ma un mix di spettacoli, concerti, conversazioni, installazioni e proiezioni. Alcuni eventi saranno con pubblico, altri senza. Alcuni gratis, altri con biglietteria. Tutti saranno trasmessi in streaming.

Lo spirito di adattamento degli organizzatori

Solo tra una decina di giorni si saprà qualcosa in più, intanto, anche se del domani non c’è certezza e il timore che piova un decreto da un momento all’altro resta fondato, gli organizzatori sono ottimisti. Hanno avuto mesi per prepararsi e sapevano che avrebbero potuto esserci condizioni d’emergenza così si sono adattati: gli artisti sono tutti italiani e gli eventi non si svolgeranno quasi mai di notte. Insomma, con il giusto spirito persino un festival di elettronica può riadattarsi e non cedere completamente alla tentazione di rinviare tutto.

Gestori di bar e ristoranti preoccupati dall’eventualità di una chiusura anticipata

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità