Vicenda senzatetto

Videoinchiesta: come si vive da clochard sotto i portici di Piazza San Carlo a Torino

I cani sono amici, protettori e anche, nel caso di Tato per Federica, il ricordo di una vita, quella prima di stare in strada.

Cronaca Torino, 10 Febbraio 2021 ore 11:41

Federica e Leonardo sono amici, lui vive per strada da 4 anni. Lei da qualche anno in più. Si definiscono una spalla l’uno per l’altra. Si sono accampati dietro piazza San Carlo, sotto i portici. Qui, hanno fatto la loro “casa” di coperte e hanno sistemato i loro pochi oggetti. Tra questi, qualche Topolino di cui Federica sembra essere appassionata lettrice, qualche bevanda e le scatolette di cibo per Tato e Lady.

VIDEO FEDERICA E IL RAPPORTO SPECIALE CON TATO:

I cani “sono la vita di Federica”

I cani “sono la vita di Federica, se glieli tolgono si ammazza” mi confida Leonardo mentre l’amica si assenta un attimo. Sono perfettamente in regola, sono vaccinati e costantemente controllati. Scopro che Tato, il più riservato tra i due, è pure epilettico e deve prendere una medicina una volta al mese, Lady invece era di un rumeno che spesso andava via per lunghi periodi e la lasciava a loro, la cagnolina alla fine era talmente affezionata a Federica che lei ha chiesto di adottarla e alla fine ha dovuto “comprarla per 100 euro”. Lady è decisamente più esuberante di Tato e abbaia ad ogni monopattino che passa sotto i portici “fa bene, non dovrebbero neanche passare di qui” mi fa notare Leonardo “d’altra parte qui in Italia, facciamo fatica a seguire le regole.” Come dargli torto?

I cani per loro sono amici, protettori e anche, nel caso di Tato per Federica, il ricordo di un’altra vita, quella prima di stare in strada. Proprio mentre me ne parla, mi cade l’occhio sulla fotografia che ritrae un uomo insieme a Tato “è mio marito, è morto l’anno scorso, non ho figli e il cane ormai è tutto quello che mi rimane”.

Paura per le dichiarazioni della sindaca?

La domanda a questo punto sorge spontanea: cosa pensano delle dichiarazioni della sindaca, hanno mai avuto paura per i loro amici a quattro zampe? Federica non vuole neanche commentare, per Leonardo “sono solo parole, sanno che non possono farlo”, la sicurezza è quella di chi sa di essere nella ragione, di chi non ha mai fatto niente di male e vive nel rispetto degli altri. Sempre con educazione. Quella che non tutti hanno: in primis, dice Leonardo, gli stessi senzatetto che a volte sporcano per terra, lasciano le loro cose incustodite, magari anche confezioni di alimenti aperti che possono attirare animali e piccioni.

“Così non si fa, è da incivili” e Leonardo è il primo a riconoscerlo, ma comunque nulla giustifica chi ti sveglia alle 6, costringendoti ad alzarti e ti butta via le coperte. Si sta riferendo alle recenti retate della polizia: anche loro ne sono stati vittime. Chiedo se hanno avuto paura, ma più che paura, mi rispondono, è forte la rabbia per essere trattati in maniera disumana senza aver fatto niente di male, come si trattasse di un atto dimostrativo.

La raccolta fondi su Facebook

Leonardo mi dice “sai, quando capitano cose del genere spesso poi la polizia ti chiede perché stai fuori la notte e se non vuoi andare a dormire in un posto chiuso, certo che lo vorremmo, ma di aiuti concreti finora non è mai arrivato nulla”.
Eppure, proprio in questi giorni, per Federica e Leonardo e i loro amici a quattro zampe qualcosa si sta muovendo, di loro purtroppo non si sta occupando l’amministrazione cittadina, ma su Facebook è partita una raccolta fondi organizzata da un amico.

I sogni di Federica e Leonardo

Prima di salutarli, dopo una lunga e piacevole chiacchierata, vorrei lasciare loro qualcosa ed è davvero difficile convincerli, sarà impossibile dimenticare la loro gentilezza e la loro dignità e alla fine comunque sono Federica e Leonardo a lasciare qualcosa di veramente prezioso a me: i loro sogni. Leonardo ha una nipote di 19 anni fan sfegatata della cantante Annalisa e appassionata fotografa, sarebbe bello che da grande diventasse una grande professionista, magari una fotoreporter. Federica invece sogna di avere abbastanza soldi per pagare una caparra per una piccola mansarda per lei e i suoi amici Leonardo, Tato e Lady. E così, se all’inizio potevo averne solo la sensazione, ora ho la conferma di aver appena incontrato due tra le persone più ricche che abbia mai conosciuto.

 

Silvia Venezia

 

 

LEGGI ANCHE:

Il regolamento comunale “odia” gli animali e fa guerra agli homeless? No, l’Appendino non ci sta

Animali strappati ai senzatetto: la risposta di ENPA Torino

Elemosine ai senzatetto: pioggia di critiche sulla Appendino

Appello pro-clochard, è bufera sui social

La sindaca Appendino: “Niente elemosina ai mendicanti”

 

 

 

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli