Famiglia distrutta

Uccisa dall'ex marito, la rabbia della figlia: "Spero muoia in carcere, da solo"

La vita della 26enne Eleonora e del suo fratellino 16enne distrutte in un attimo.

Uccisa dall'ex marito, la rabbia della figlia: "Spero muoia in carcere, da solo"
Cronaca Torino, 09 Maggio 2021 ore 09:29

Eleonora Bianco - figlia di Angela Dargenio freddata il 7 maggio da Massimo Bianco, ex marito - si è trovata catapultata in un incubo. Il padre ha ucciso sua madre a colpi di pistola sul pianerottolo al quinto piano della casa di corso Novara a Torino.

"Spero muoia in carcere da solo"

"Non lo perdonerò mai. Spero che muoia in carcere, da solo", così la 26enne rimasta senza madre. La vittima stava rincasando dopo avere fatto la spesa, lui l’ha aspettava sul pianerottolo del condominio di corso Novara, nel quartiere Barriera di Milano, periferia nord-ovest di Torino. Angela è stata colpita da cinque pallottole a distanza ravvicinata, ed è morta. La donna era separata da alcuni mesi dall’uomo che l’ha uccisa, lui era rimasto a vivere nello stesso palazzo in cui vivevano anche i figli, un ragazzo di 16 anni che stava con mamma Angela, ed Eleonora che abita col compagno e un figlio piccolo di fronte all'alloggio della vittima.

Interrogatorio interrotto

L’interrogatorio di Massimo Bianco è stato interrotto su richiesta del suo avvocato. Pare che l'uomo fosse in uno stato emotivo particolarmente confuso.