Menu
Cerca
Polizia

Spaccio di droga e false generalità: arrestati tre stranieri

I fatti in Piazza della Repubblica e in Barriera di Milano. Uno dei tre ha anche tentato di vendere hashish a un agente in borghese.

Spaccio di droga e false generalità: arrestati tre stranieri
Cronaca Torino, 25 Marzo 2021 ore 13:35

Arrestati tre stranieri per spaccio di droga e false generalità. Ad operare gli agenti  del Commissariato Centro e quelli del Commissariato Barriera Milano.

In un caso, l’arrestato ha addirittura tentato di vendere dell’hashish a un poliziotto in borghese. Nell’àmbito di mirati servizi volti alla prevenzione del fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti, personale del Commissariato Centro ha arrestato due stranieri che gravitavano nella zona di Piazza della Repubblica vendendo droga.

Piazza della Repubblica

Il primo, un marocchino di 36 anni, era seduto su una panchina posta nell’ala sud della piazza. Alla vista della Polizia, si è alzato con uno scato fulmineo in direzione di via Bellezia nel tentativo di far perdere le proprie tracce. I poliziotti lo hanno, però, intercettato in via Tre Galline; dal nervosismo dimostrato, gli agenti hanno compreso che lo stesso nascondeva qualcosa. Nelle sue tasche c’erano infatti due pezzi di hashish per un peso complessivo di 36 grammi. Per lui (inottemperante fra l’altro ad un ordine di espulsione della Questura) oltre all’arresto per il quantitativo di “fumo” non certo da dose personale, è scattata anche un denuncia per violazione della Legge sull’immigrazione.

Il secondo arresto si è verificato sempre in piazza della Repubblica angolo via Milano, quando un cittadino algerino di 46 anni ha avvicinato un poliziotto in borghese tentando di vendergli hashish. Il poliziotto ha preso tempo fingendo di essere interessato all’acquisto, dando così modo ai restanti componenti della sua unità operativa di avvicinarsi e procedere al controllo in sicurezza dello straniero. L’uomo, con piccoli precedenti penali, risultava fra l’altro sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Addosso aveva solo due briciole di hashish, ma a casa gli agenti hanno trovato tutto il materiale utile al confezionamento delle dosi da rivendere. Sia lui che il marocchino di cui sopra sono anche stati multati (400 euro) per violazione delle normative anti Covid. Resta da vedere se pagheranno…

Barriera di Milano

E’ invece stato trovato in possesso di droga pesante, ben 23 ovuli con dentro eroina e cocaina, il senegalese arrestato in Barriera di Milano. Quando ha visto la “pantera” il balordo ha accelerato il passo per dileguarsi, ma gli agenti lo hanno fermato dopo che aveva tentato di buttar via qualcosa. I poliziotti hanno invertito il senso di marcia, incuriositi, e a questo punto il ragazzo, pensando di non essere visto, si è disfatto maldestramente di un involucro. Il gesto fulmineo non è però sfuggito agli agenti, che hanno recuperato il pacchetto, contenente ben 23 involucri di eroina e cocaina. Il giovane, senegalese ed irregolare sul territorio italiano, ha tentato di spacciarsi per sedicenne in modo da evitare l’arresto, ma già oltre un anno fa era stato dichiarato maggiorenne a seguito di accertamenti medici presso una struttura ospedaliera. Anche questa volta, quindi è stato smascherato ed arrestato, oltre che per la detenzione della droga anche per aver fornito false generalità. Arrestati tre stranieri per spaccio di droga e false generalità dunque.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli