Menu
Cerca
Camera di Commercio di Torino

Un aiuto a imprenditori e titolari di Partita Iva in difficoltà, per non cedere agli usurai

Accordo con Prefettura e Banca d'Italia per non abbandonare i datori di lavoro che si ritrovano in difficoltà per colpa dei lockdown.

Un aiuto a imprenditori e titolari di Partita Iva in difficoltà, per non cedere agli usurai
Economia Torino, 25 Marzo 2021 ore 12:05

Un aiuto agli imprenditori o ai titolari di piccole attività in Partita Iva che si ritrovano a terra per colpa di questa maledetta pandemia. Che non vuol dire solo malattie e morti, ma anche chiusure di attività, preoccupazioni e debiti. Accade infatti che onesti imprenditori e datori di lavoro possano ritrovarsi “senza fido” spingendoli magari verso prestiti con personaggi poco raccomandabili. Nei casi peggiori, le aziende finiscono nelle mani degli usurai. A seguito di un protocollo firmato da Prefettura di Torino, Banca d’Italia e Associazioni datoriali del territorio, la Camera di commercio di Torino attiva da oggi presso la propria sede uno Sportello per la prevenzione dell’usura e dei fenomeni estorsivi.

Servizio gratuito e riservato

Il servizio, riservato agli imprenditori, è gratuito e riservato. Così Dario Gallina, presidente della Camera di Commercio:

“Siamo i primi in Piemonte ad attivare questo Sportello per le imprese, per fronteggiare un problema sempre più ricorrente e invasivo soprattutto a seguito della crisi pandemica. Con questo servizio vogliamo garantire un punto di ascolto riservato e competente per valutare insieme all’imprenditore le soluzioni percorribili di fronte ad un sovra-indebitamento e prevenire così il ricorso a forme di finanziamento illecite”.

Il servizio è accessibile anche online cliccando qui: è sufficiente compilare un modulo in cui indicare il settore di attività e un numero telefonico. Non si richiede di inserire né un nominativo né la denominazione dell’azienda. La segreteria dello Sportello anti-usura, sulla base del settore indicato nel modulo, coinvolgerà un “facilitatore”, ovvero un professionista esperto indicato da una delle Associazioni di categoria che aderiscono al servizio. Sarà il facilitatore a fissare un incontro riservato con l’imprenditore presso la sede della Camera di commercio. Durante l’appuntamento, il professionista analizzerà lo stato economico-finanziario dell’impresa, individuando possibili soluzioni di gestione e ristrutturazione del debito.

Tutti i soggetti attivi

Le Associazioni di categoria che contribuiscono al progetto mettendo a disposizione gratuitamente un proprio esperto facilitatore sono Confagricoltura Torino, Coldiretti Torino, CNA, Confartigianato Torino, Casartigiani, Confesercenti Torino, Ascom Torino, Confcooperative Piemonte Nord, Collegio Costruttori Edili, Unione Industriale Torino, API Torino, Confindustria Canavese. I facilitatori intervengono a rotazione sulla base del settore di appartenenza. Lo Sportello anti-usura della Camera di commercio di Torino è riservato come aiuto agli imprenditori e alle Partita Iva. Per i privati cittadini in difficoltà finanziarie sono invece attivi i servizi delle Fondazioni anti-usura torinesi: Fondazione La Scialuppa – Via Nizza 150, Torino (tel. 011.1941.0104) e Fondazione San Matteo – Via delle Rosine 11, Torino (tel. 011.839.0820).

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli