denunciato e sanzionato

“Sono un ispettore Onu”, ma in realtà è solo un automobilista particolarmente fantasioso

Alla richiesta di esibire un documento di riconoscimento, l'uomo ha tirato fuori il tesserino di una Ong.

“Sono un ispettore Onu”, ma in realtà è solo un automobilista particolarmente fantasioso
Cronaca Torino, 17 Dicembre 2020 ore 15:46

Qualche giorno fa un torinese di circa cinquant’anni è stato fermato dalla polizia di Orvieto mentre era a bordo della sua auto, insieme a una donna, per la verifica del rispetto delle limitazioni agli spostamenti per il Covid-19.

L’ispettore Onu

I poliziotti si sono ritrovati, a sentir l’uomo, davanti a un ispettore dell’Onu con tutti i privilegi del caso accordati niente di meno che dalla Costituzione e dai trattati internazionali. Peccato che alla richiesta di fornire un documento di riconoscimento l’uomo si sia rifiutato categoricamente e abbia tirato fuori il tesserino di un Ong. Dopo le insistenze dei poliziotti il cinquantenne si è convinto a fornire un valido documento d’identità insistendo comunque sul suo particolare status di ispettore Onu.

Apparteneva a una Ong

Dai successivi accertamenti condotti in commissariato è emerso che l’automobilista era realmente appartenente ad una Ong, ma la sua figura non risultava collegata in nessun modo all’Organizzazione delle Nazioni Unite, né tantomeno poteva circolare per le strade orvietane nelle ore notturne. L’uomo è stato denunciato per falsa dichiarazione ad un pubblico ufficiale sulla identità o sulle qualità personali proprie o di altri. E’ stato anche sanzionato per 400 euro per la violazione del divieto sugli spostamenti.

 

Leggi anche:

Lapo Elkann confessa: “Tifo Juve ma anche Napoli”. E svela i giocatori che stima

Zona rossa a Natale: passa la “linea dura”, Conte oggi decide

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità