Una storia già vista

“Si affitta solo agli italiani”: telefono chiuso in faccia a una 24enne incinta di origine rumena

Fra le prime domande che le hanno rivolto c'era proprio quella relativa alla sua nazionalità, consapevoli del fatto che il proprietario di casa aveva posto come condizione assoluta l'italianità di un potenziale affittuario.

“Si affitta solo agli italiani”: telefono chiuso in faccia a una 24enne incinta di origine rumena
Cronaca Torino, 02 Novembre 2020 ore 10:28

Una vicenda tutt’altro che rara: spesso le agenzie che fanno da intermediari tra proprietari di case e candidati affittuari ricevono il diktat dai padroni dell’immobile di non affittare a persone di nazionalità straniera.

“Si affitta solo agli italiani”

Nisrin, studentessa di 24 anni che vive a Torino ormai da anni, al sesto mese di gravidanza, ha risposto a un’inserzione per l’affitto di un immobile in città. Fra le prime domande che le hanno rivolto c’era proprio quella relativa alla sua nazionalità, consapevoli del fatto che il proprietario di casa aveva posto come condizione assoluta l‘italianità di un potenziale affittuario. E così è stato, una volta accertata l’etnia della giovane la comunicazione telefonica si è interrotta. Successivamente l’annuncio è ricomparso specificando: “Si affitta solo a italiani“.

Pochi giorni prima una vicenda analoga

Per coloro che credono si tratti di un caso isolato, abbiamo dato notizia pochi giorni fa di quanto accaduto a uno studente marocchino a Torino – Zakaria – che si è sentito dare del ladro mentre scendeva a buttare la spazzatura nel caseggiato dove vive e ha un contratto regolare di affitto. La madre di una sua vicina, vedendolo nel cortile condominiale, ha creduto si trattasse di un delinquente e ha iniziato a minacciare di chiamare la polizia e a fargli fotografie. La donna era talmente inferocita che ha dovuto intervenire il proprietario di casa a difesa del giovane marocchino, confermando che non si trattasse di un “infiltrato”.

Una storia già vista

La cronaca è piena di storie di proprietari di casa che negano affitti a stranieri ma non solo. Hanno molto discutere un paio di recenti denunce pubbliche in cui coppie omosessuali hanno mostrato il rifiuto via messaggio (e in certi casi anche gli insulti) ricevuti da alcuni affittuari.

La provocazione del primario ai negazionisti: “Organizzo un bel tour in rianimazione”

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità