Torino

Sfreccia in città a 172 chilometri orari su una moto: "Numeri impressionanti"

Velocità mai toccata in ambito urbano.

Sfreccia in città a 172 chilometri orari su una moto: "Numeri impressionanti"
Cronaca Torino, 01 Giugno 2021 ore 14:44

In una domenica di controlli stradali ordinari, la Polizia Municipale ha registrato una giornata da record in negativo sul piano della sicurezza stradale.

Violazioni per eccesso di velocità

In corso Potenza, gli agenti del Comando Territoriale V - Borgo Vittoria, Madonna di Campagna, Lucento, Vallette – hanno accertato 57 violazioni per eccesso di velocità, registrando la punta massima toccata da una moto a 172 Km/h, velocità mai rilevata prima in ambito urbano.

In Strada Aeroporto, invece, gli stessi agenti hanno accertato 28 violazioni con una velocità massima di 107 Km/h. Otto sono state le patenti segnalate alla Prefettura.

Gli agenti del Reparto Radiomobile, invece, in via Pietro Cossa hanno accertato 101 violazioni per eccesso di velocità e segnalato alla Prefettura 16 patenti ai fini della successiva sospensione. Anche in questo caso la velocità massima di 123 km/h è stata raggiunta da un motociclo.

Nella stessa giornata, la pattuglia del Reparto Radiomobile ha accertato anche 57 violazioni al Codice della Strada relative a comportamenti pericolosi per la sicurezza stradale. Nello specifico sono state contestate 16 sanzioni ai sensi dell’art. 172 (cinture di sicurezza), 5 ai sensi art. 173 (telefonino alla guida), 2 ai sensi art. 193 (assicurazione), 9 ai sensi art. 79 (efficienza dei dispositivi), 5 art. 41 (violazione di semaforo), 1 ai sensi art. 116 CdS (guida senza patente), 2 art. 213 (circolazione con veicolo sotto sequestro).

"Numeri impressionanti"

“Sono numeri impressionanti – afferma il Comandante Emiliano Bezzon -. Anche la media delle velocità registrate, ben oltre i 90 km/h e poco al disotto dei 100 Km/h, è sconcertante. È la dimostrazione del fatto che quello che si fa non è mai abbastanza e pur avendo già fatto molto in termini di azioni di informazione e di repressione, c'è ancora molto da fare.

Chi guida un veicolo deve capire che questi atteggiamenti sconsiderati mettono in serio pericolo anche l'incolumità degli altri cittadini. La Polizia Municipale continuerà ad agire su più fronti, da un lato sensibilizzeremo i cittadini verso comportamenti virtuosi mediante campagne di informazione, come fatto recentemente con il video sull'utilizzo del cellulare durante la guida e, dall'altro, continueremo a reprimere con forza chi trasgredisce”.