Menu
Cerca
Una denuncia

Sequestrato distributore che perde gasolio, prodotto erogato inferiore a quello pagato

Tecnici Arpa incaricati di ulteriori controlli per verificare eventuali danni ambientali.

Sequestrato distributore che perde gasolio, prodotto erogato inferiore a quello pagato
Cronaca Torino, 26 Marzo 2021 ore 18:26

Sequestrato un impianto di distribuzione di carburante per le irregolarità riscontrate.

Sequestrato distributore che perde gasolio

I funzionari ADM, in servizio presso l’Ufficio delle Dogane di Torino, hanno proceduto al sequestro di un impianto stradale di distribuzione di carburanti avente colonnine di erogazione con bollino di verifica periodica (certificazione di taratura) scaduto o non conforme.

Intervenuti sul posto i funzionari ADM hanno inoltre riscontrato una importante perdita di gasolio dalla testa del misuratore e la mancata taratura degli strumenti di erogazione, pertanto verosimilmente, il prodotto erogato risultava inferiore a quello corrispondente al pagamento effettuato, creando un danno per il consumatore.

Anche un danno ambientale

La suddetta perdita potrebbe riversarsi nel terreno sottostante, con conseguente danno ambientale, motivo per cui è stato richiesto l’intervento dei tecnici dell’ARPA Piemonte che effettueranno le opportune indagini.

E’ emerso inoltre che l’impianto risultava sprovvisto sia del telecomando per la visualizzazione dei totalizzatori sulla testata dello strumento che dei libretti metrologici degli strumenti stessi, indispensabili in quanto consentono ai laboratori autorizzati di svolgere la verifica periodica e le annotazioni di legge.

Controlli sulla conformità dei combustibili

I funzionari, durante gli approfondimenti investigativi di carattere fiscale (Accise e IVA), hanno prelevato alcuni campioni di benzina, gasolio e olii lubrificanti per consentirne l’analisi da parte dei Laboratori Chimici di ADM al fine di rilevare la conformità dei combustibili alle specifiche ecologiche previste dalla normativa vigente.

Una denuncia

Il Legale Rappresentante della società è stato denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Ivrea per frode in commercio e mancato rispetto della normativa ambientale.

ADM con le attività di controllo cui è preposta, tutela quotidianamente la salute dei cittadini e l’ambiente.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli