Torino

Rompe il naso a un coetaneo per rubargli la catenina, minorenne arrestato

La vittima è stata portata al Cto dove gli hanno refertato una prognosi di dieci giorni per la frattura delle ossa nasali.

Rompe il naso a un coetaneo per rubargli la catenina, minorenne arrestato
Cronaca Torino, 26 Aprile 2021 ore 18:25

Minorenne arrestato: rompe il naso a un ragazzo per rubargli la catenina. E' successo venerdì sera in via Gramsci.

Il volto insanguinato

E’ successo venerdì sera in via Gramsci, all'intersezione con via Roma. Una pattuglia del Comando Territoriale I – Centro, Crocetta – della Polizia Municipale è stata fermata da alcuni passanti che hanno segnalato un ragazzo con il volto sanguinante, la maglietta strappata e un vistoso arrossamento sul collo.

Aggredito e rapinato

Gli agenti lo hanno immediatamente soccorso, apprendendo dalla voce del ragazzo che era appena stato aggredito e rapinato. Il ragazzo ha raccontato di essere stato derubato di due collanine, una d'oro e una di un metallo imprecisato e ha poi fornito una descrizione dell'aggressore agli agenti che si sono subito messi alla ricerca del sospettato coinvolgendo le altre pattuglie presenti in centro, vicino a piazza San Carlo.

Rapinatore individuato

Dopo circa mezz'ora, il sospettato è stato avvistato all'interno di un grande negozio di abbigliamento via Roma e, in collaborazione con la Guardia Giurata in servizio nell'esercizio commerciale, gli agenti hanno bloccato tutte le uscite e, poco dopo, hanno fermato il giovane che, privo di documenti, è stato portato nel Comando della Polizia Municipale per l’identificazione.

Gli accertamenti hanno rivelato che il rapinatore è un giovane minorenne di nazionalità marocchina con precedenti specifici e, in una delle tasche dei pantaloni, aveva ancora il ciondolo sottratto alla vittima, mentre non vi era più alcuna traccia delle collanine.

Il giovane è stato quindi arrestato per il reato di rapina e lesioni volontarie e successivamente condotto al Centro di Prima Accoglienza “Umberto Radaelli”, mentre alla vittima, anch'essa minorenne di nazionalità italiana, i medici dell'Ospedale C.T.O. hanno refertato una prognosi di 10 giorni per ‘frattura delle ossa nasali’.