Via Fabrizi

Ricercato occupava abusivamente un alloggio popolare: preso

Marocchino di 29 anni è finito in carcere su ordine del Tribunale. Il "suo" appartamento sarà dato a una famiglia bisognosa.

Ricercato occupava abusivamente un alloggio popolare: preso
Cronaca Torino, 15 Luglio 2021 ore 11:52

Doveva stare in galera, invece era libero e da ricercato occupava abusivamente un alloggio popolare. E' però stato scovato e arrestato questo marocchino 29enne che si era dato alla macchia, non rispettando gli obblighi imposti dal Tribunale nei suoi confronti, trovando casa (gratis ovviamente) in un appartamento occupato.

Ricercato occupava abusivamente un alloggio popolare: preso

Martedì mattina però la pacchia è finita: durante un servizio mirato di verifica su presunte occupazioni abusive degli alloggi di via Fabrizi, programmato a seguito di una segnalazione pervenuta da Atc (Agenzia Territoriale per la Casa), gli agenti della Polizia Municipale hanno trovato un nordafricano all'interno di quell'abitazione non titolato a soggiornarvi.

L’abusivo, probabilmente spaventato dal fatto di sapere di essere in una condizione di illegalità, faceva finta di non esserci e si è deciso ad aprire la porta soltanto dopo aver sentito il fabbro armeggiare per forzare la serratura. Lo straniero era anche privo di documenti e, dopo essere stato accompagnato al Comando di via Bologna per l’identificazione, è emerso che a suo carico gravava un decreto di carcerazione per non aver rispettato l'obbligo di firma imposto dal Tribunale. Il ventinovenne di nazionalità marocchina è stato quindi accompagnato dagli agenti alla casa circondariale Lorusso Cutugno, dove sarà rinchiuso e mantenuto a spese dei contribuenti, mentre l’alloggio è stato recuperato ed è rientrato nelle disponibilità di Atc per la successiva assegnazione a persone bisognose.

E' finita male quindi per questo ricercato che occupava abusivamente un alloggio popolare.