Torino San Salvario

Rapinano connazionale armati di cocci di vetro, poi aggrediscono a calci i Carabinieri

Protagonisti due giovani marocchini, senza fissa dimora, che sono stati arrestati.

Rapinano connazionale armati di cocci di vetro, poi aggrediscono a calci i Carabinieri
Cronaca Torino, 17 Settembre 2020 ore 09:29

Rapinano connazionale armati di cocci di vetro, poi aggrediscono a calci i Carabinieri: in manette due marocchini di 21 e 23 anni.

Arrestati due rapinatori

A Torino, i carabinieri hanno arrestato due rapinatori, marocchini, di 21 e 23 anni, senza fissa dimora, e irregolari sul territorio italiano.

Rapinano connazionale

I due fermati, in via Nizza, armati di cocci di vetro avevano minacciato e aggredito un connazionale, regolare sul territorio nazionale, costringendolo a consegnare il telefono cellulare, per poi estorcergli la somma di 100 euro per riavere il telefono.

Aggrediscono i carabineiri

Il pronto intervento dei carabinieri del Nucleo Radiomobile e della Stazione di Torino San Salvario, allertati da alcune telefonate al 112, ha permesso di bloccare i due rapinatori. Durante le fasi dell’arresto uno dei due ha aggredito con calci i carabinieri costringendoli ad utilizzare lo spray urticante in dotazione per immobilizzarlo. La refurtiva è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario.

Derubato del telefono cellulare sotto la minaccia di un coltello

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità