Torino centro

Rapina in casa: anziana imbavagliata, bendata e picchiata. Presi i tre rapinatori

La donna medicata al pronto soccorso è stata dimessa con una prognosi di 14 giorni per contusioni varie su tutto il corpo.

Cronaca Torino, 23 Giugno 2021 ore 07:02

Torino: Anziana imbavagliata, bendata, picchiata e sequestrata in casa, i carabinieri arrestano tre rapinatori.

Arrestati tre rapinatori

I carabinieri della Compagnia Torino San Carlo hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misura cautelare, emessa dal Gip del capoluogo piemontese su richiesta del Gruppo criminalità organizzata comune e sicurezza urbana della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 3 persone, ritenute responsabili di concorso in rapina in abitazione, lesioni personali aggravate e sequestro di persona.

La rapina in casa

L’indagine, condotta tra i mesi di ottobre 2020 e giugno 2021, ha consentito di individuare gli autori di una violenta rapina in abitazione commessa il 15 ottobre scorso nel centro di Torino. Dopo aver suonato alla porta, la vittima (una donna di 74 anni) si è trovata davanti i rapinatori, tutti con il volto coperto, che l’hanno spinta all’interno a terra e l’hanno picchiata mantenendo le mani sul collo e sulla bocca dove poi le hanno infilato del cellophane per non farla urlare.

Poi l’hanno imbavagliata, le hanno bendato gli occhi, legato mani, gambe e piedi e l’hanno trascinata all’interno del bagno chiudendo la porta e lasciando l’anziana al buio. I rapinatori avevano portato via due orologi di lusso, collane di perle, oro e argento. Era stata la vittima a dare l’allarme al 112 dopo essersi liberata. In ospedale, la donna era stata medicata e dimessa con una prognosi di 14 giorni per contusioni varie su tutto il corpo.

Individuati

Le immagini di videosorveglianza pubblica e privata del quartiere, l’analisi del traffico telefonico e gli accertamenti tecnico – scientifici effettuati dai carabinieri del R.I.S. di Parma sul materiale sequestrato, hanno consentito di individuare gli autori della rapina e di ricostruire le fasi dell’azione delittuosa.