Ancora violenze domestiche

Picchia la moglie con una pietra, in manette marito violento

L'aggressione davanti ai figli piccoli. I carabinieri di Moncalieri hanno arrestato un immigrato di 28 anni.

Picchia la moglie con una pietra, in manette marito violento
Cronaca Torino, 15 Dicembre 2020 ore 09:36

Picchia la moglie con una pietra davanti ai due figli, arrestato. Il tempestivo intervento dei Carabinieri ha permesso di evitare quella che si sarebbe potuta trasformare in una tragedia familiare.

Ubriaco, aggredisce la moglie

E’ stato arrestato quindi un africano (originario della Somalia per la precisione) di 28 anni, ospite del Centro di accoglienza per migranti di Moncalieri. L’accusa a suo carico è di maltrattamenti. L’uomo è ubriaco quando sfonda la porta della camera, dove dormono la moglie e i due figlioletti (entrambi minorenni, uno appena nato). Lancia una pietra contro la moglie, poi la picchia. Non contento ha continuato ad aggredirla ripetutamente. Il trambusto e le grida della povera donna hanno attirato l’attenzione di un responsabile del Centro, che  ha chiamato il 112.

Arrivano i Carabinieri

Una pattuglia è giunta quindi prontamente sul posto e l’intervento dei Carabinieri della compagnia di Moncalieri ha permesso di bloccare l’uomo. Che comunque dava ancora in escandescenze. È stato accertato che questi comportamenti violenti, sempre aggravati dalla presenza dei due figli minori, duravano da alcuni mesi ormai e non sono mai stati denunciati dalla donna. La vittima è stata soccorsa dal personale del 118 ed è stata trasportata insieme ai figli al Pronto Soccorso dell’Ospedale di Moncalieri, per essere visitata e poi ricoverata. L’uomo è in carcere.

No alla violenza domestica

Certo a trovarsi di fronte queste notizie c’è da rabbrividire. Sembra proprio che a nulla siano valsi gli sforzi di sensibilizzare la gente sulla piaga della violenza sulle donne (e delle violenze domestiche in genere, anche sui figli). Proprio di recente, il 26 novembre, era la giornata nazionale contro questo tipo di soprusi. Tutti i media ne hanno parlato, le Istituzioni si sono mobilitate con iniziative varie, le Forze dell’Ordine  hanno dedicato servizi mirati alla questione e molti Vip si sono spesi per la causa. Ma purtroppo, quotidianamente, si verificano ancora episodi deplorevoli come questo.

LEGGI ANCHE: Famiglia chiusa fuori al freddo dal padre violento

Cartella esattoriale sull’albero: “Babbo Natale, non posso pagare le tasse”

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità