denunciato

Ospedale Regina Margherita: nonostante il divieto avvicina il figlio e aggredisce il nuovo compagno della ex

La madre del ragazzo ha raccontato che sull’ex marito è attivo un divieto di avvicinamento a lei e al proprio figlio emesso dalla Procura di Cuneo.

Ospedale Regina Margherita: nonostante il divieto avvicina il figlio e aggredisce il nuovo compagno della ex
Cronaca 24 Dicembre 2020 ore 15:25

Ieri 23 dicembre 2020, gli agenti della Polizia Commerciale della Polizia Municipale, attirati dalle urla provenienti  dal parcheggio dell’ospedale “Regina Margherita”, sono intervenuti in Piazza Polonia.

 

Urla e spintoni tra due uomini

Quando le urla e gli spintoni sono degenerati in una vera e propria colluttazione, i poliziotti, che erano in abiti civili, si sono qualificati e sono intervenuti per separare i due uomini. Gli agenti hanno rilevato che all’interno dell’auto di fianco a loro erano seduti una donna e un bambino e, successivamente, dopo l’arrivo di un’altra pattuglia della Municipale, è stata fatta chiarezza sull’accaduto.

Il padre naturale e l’attuale compagno della madre

Il padre naturale del ragazzino, nel tentativo di avvicinarsi al figlio, appena dimesso dall’ospedale, per sincerarsi del suo stato di salute, è stato fermato dall’attuale compagno della donna, sua ex moglie. La discussione è iniziata davanti all’ospedale ed è proseguita, degenerando in rissa nel parcheggio. La madre del ragazzo, sconvolta e spaventata da quanto accaduto, ha raccontato che sull’ex marito è attivo un divieto di avvicinamento a lei e al proprio figlio emesso dalla Procura di Cuneo, ragione per cui il nuovo compagno della donna avrebbe tentato di fermare l’uomo, nel tentativo di non farlo entrare in contatto con il ragazzo.

Denunciato

Il padre biologico del giovane, in visibile stato di agitazione e privo di documenti è stato accompagnato al Comando della Polizia Municipale di via Bologna. A seguito degli accertamenti effettuati, l’uomo è stato denunciato a piede libero per il reato di violazione dei provvedimenti di allontanamento dalla casa familiare e del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dalla persona offesa per non aver ottemperato al divieto di avvicinamento.

 

Leggi anche:

Un controllo anti Covid in stazione fa scattare la denuncia per ricettazione e possesso di armi

Litiga con la moglie e la accoltella: ricoverata in condizioni gravissime

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità