Menu
Cerca
Venaria Reale

Nelle mutande un “pacco” da un etto di hashish, arrestato 32enne

Duplice operazione antidroga dei Carabinieri; in manette anche un marito violento con 50 grammi di eroina.

Cronaca Torino, 23 Marzo 2021 ore 10:41

Dalla lite in famiglia alla scoperta dell’eroina nascosta sotto il materasso, fino al pacco di hashish nelle mutande: i Carabinieri arrestano due pusher nell’àmbito dei servizi di controllo del territorio disposti dal Comando Provinciale per contrastare il fenomeno dello spaccio di stupefacenti che sembra dilagare ultimamente.

Decisiva la lite in famiglia

In particolare a Torino nel quartiere Lingotto, i militari della locale Stazione sono intervenuti in una abitazione in cui era stata segnalata una lite in famiglia. L’intervento era stato richiesto da una donna che lamentava l’atteggiamento violento tenuto dal marito nei suoi confronti. Gli uomini dell’Arma hanno sottoposto l’uomo a perquisizione rinvenendo nascosti all’interno degli slip ben 2.300 euro in contanti. Tutte banconote di piccolo taglio, il che faceva pensare a una fitta rete di micro-pagamenti e resti. A questo punto i militari hanno esteso la perquisizione all’abitazione e in camera da letto, sotto il materasso, sono stati rinvenuti 50 grammi di eroina e un bilancino di precisione.

Un “pacco” da cento grammi

Il secondo arresto è stato quasi casuale, durante un normale controllo stradale. I Carabinieri hanno fermato quest’auto con a bordo un 32enne italiano. Il classico “patente e libretto” insomma, ma l’automobilista ha dato evidenti segni di nervosismo, che hanno insospettito i militari. E’ accaduto a Venaria Reale, nell’immediato hinterland torinese. Una volta accortisi che il 32enne era molto teso e agitato, lo hanno fatto scendere dall’auto e l’hanno perquisito. Ebbene, fra le mutande aveva un… “pacco” da un etto di hashish. Nascosto, sì, ma non tanto bene da sfuggire al tatto di una mano esperta. L’automobilista ha provato a sostenere che si trattava di una fornitura per consumo personale, ma la quantità è sembrata davvero un po’ eccessiva (un etto!). Così anche per lui sono scattate le manette. Non è bastato dunque questo escamotage del pacco di hashish nelle mutande per riuscire a farla franca.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli