In una chat Telegram

Minacce dai No Vax al governatore Cirio, la Procura apre un'inchiesta

La polizia postale chiede ai giudici di oscurare i canali Telegram.

Minacce dai No Vax al governatore Cirio, la Procura apre un'inchiesta
Cronaca Torino, 01 Settembre 2021 ore 17:33

"Non arretro di un millimetro, la parte del giusto è quella della scienza e dei risultati".

Minacce dai No Vax al governatore Cirio

E' quanto ha detto il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, dopo aver ricevuto la notizia di essere finito nel mirino delle chat dei "No Vax".

"Non sono le minacce che mi spaventano, - Continua il presidente - ma sapere che, nonostante tutto quello che abbiamo vissuto e affrontato, c’è ancora chi confonde il nemico da combattere. Il nemico è il Covid, non certo chi dentro e fuori la corsia di un ospedale mette la propria vita a repentaglio per salvarne un’altra. Né le istituzioni, che con ogni sforzo possibile stanno fronteggiando l’onda d’urto di questa pandemia. O gli organi di informazione, che questa emergenza cercano di raccontarla".

Aperta un'inchiesta

I No Vax, per intimidire, hanno pubblicato in rete una foto dell'ufficio di Alba del presidente Cirio, con l’indicazione di altri dati personali e indirizzi. Un fatto che non è di certo passato inosservato e sul quale è stata aperta un'inchiesta.

Manifestazione "No Green Pass"

Oltre alle minacce al governatore Cirio da parte dei No Vax, quest'oggi si è tenuta, a Porta Nuova, la manifestazione dei "No Green Pass" (contiene al suo interno anche una componente di No Vax) ed è stata un vero flop.

I dati della pandemia in Piemonte

I dati di oggi, mercoledì 1 settembre 2021, dimostrano ancora una situazione piuttosto tranquilla:

  • i ricoverati in terapia intensiva sono 17 (+3 rispetto a ieri), mentre
  • I ricoverati non in terapia intensiva sono 163 (+10 rispetto a ieri).
  • Le persone in isolamento domiciliare sono 3.393.
  • I tamponi diagnostici finora processati sono 6.444.081 (+21.409 rispetto a ieri), di cui 2.026.034 risultati negativi.
  • Nessun decesso di persone positive al test del Covid-19 è stato comunicato oggi dall’Unità di Crisi della Regione Piemonte.