Cronaca
TORINO OVEST

Maltempo nel Torinese: caduti chicchi di grandine grossi come noci. Danneggiate auto e campi

Grossi allagamenti in tutti i comuni della cintura ovest: da Rivoli a Settimo. Da Collegno a Venaria.

Maltempo nel Torinese: caduti chicchi di grandine grossi come noci. Danneggiate auto e campi
Cronaca Venaria, 01 Luglio 2022 ore 17:20

Dopo la prolungata siccità che sta colpendo tutta l'Italia e in particolare le regioni del nord, l'ultimo giorno di giugno è stato all'insegna del maltempo. Ieri, 30 giugno 2022, l'area nord - ovest di Torino è stata investita da una cella temporalesca che ha creato danni ingenti.

Nubifragio su Volpiano

A Volpiano, mentre era in corso la festa patronale, grandine e forti raffiche di vento hanno causato problemi in paese: sono caduti alcuni alberi e si sono verificati allagamenti che hanno richiesto l'intervento dei mezzi di soccorso.

Venaria, alberi abbattuti e vetri rotti

La violenza del nubifragio ha rotto (complice la grandine grossa come noci) parabrezza delle auto, vetrate degli edifici, spezzato alberi di grosse dimensioni.

Il sindaco Fabio Giulivi, nella serata di ieri ha commentato così quegli attimi:

"Sono appena rientrato da un giro per Venaria e lo scenario è sconfortante. Auto rovinate (anche la mia...), vetri rotti, alberi spezzati, tappeti di foglie, alcune vie sembrano scenari post bellici. Ho incontrato baristi che risistemavano i tavoli sparsi per le piazze e cittadini che controllavano i vetri in frantumi delle proprie auto. Ringrazio il pronto intervento, le forze dell'Ordine, i vigili del fuoco, la polizia municipale, la protezione civile, tutti coloro che stanno lavorando per ripristinare un minimo d'ordine soprattutto nella viabilità".

Sempre a Venaria, il forte temporale ha spaccato e cancellato per sempre Viale Roveri, lo storico viale  monumentale formato da circa 70 querce (piantate nel 1700) all'interno del Parco della Mandria.

Grandine
Venaria

All'asciutto l'area sud della cintura

Fortunatamente, l'area sud di Torino e i relativi comuni non hanno subito danni, in quanto sono stati lambiti solo da lampi e dal leggero vento.

Val Susa e Canavese

La pioggia, il forte vento e la grandine non hanno interessato solo alcuni comuni della cintura ovest di Torino ma anche il basso canavese e la bassa valle di Susa. Qui sono stati scoperchiati tetti, serramenti, danneggiati mezzi  serre abbattute, animali spaventati e soprattutto, colture distrutte. È il disastroso bilancio fotografato dalla Coldiretti Piemonte.

Danni agricoltura

Seguici sui nostri canali