Cronaca
Tragedia a Torino

Lingotto, crollo gru in via Genova: cedimento strutturale o errore umano?

Tanti i quesiti ancora senza risposta sul tragico incidente di sabato in cui hanno perso la vita tre operai.

Cronaca Torino, 20 Dicembre 2021 ore 10:10

Lingotto, crollo gru in via Genova: cedimento strutturale o errore umano? Si cerca di individuare le cause della tragedia avvenuta nella giornata di sabato 18 dicembre 2021.

Lingotto, crollo gru in via Genova

A due giorni dalla tragedia si cerca di capire cosa possa essere successo. La Procura di Torino sta procedendo per omicidio e disastro colposo: centocinquanta i metri di corso Genova che sono stati posti sotto sequestro. I Vigili del Fuoco stanno effettuando i rilievi per capire come il braccio meccanico sia caduto trascinando con sé la gru e le vite di tre operai che stavano fissando gli ultimi perni a 36 metri di altezza.

Cedimento strutturale o errore umano?

Un cedimento del terreno? Un movimento falso? La rottura della stessa autogru? Tanti i quesiti ancora senza risposta. Forse potrà spiegarlo agli inquirenti il manovratore Mirzad Svraka, 39 anni, anche lui rimasto ferito nel tragico incidente, ma già dimesso dall’ospedale.

In ospedale invece si trova ancora una donna di 61 anni, una passante, che ha riportato un trauma cranico.

Il bilancio poteva essere peggiore

L'ufficio postale, nel punto esatto del crollo

Un incidente che poteva sicuramente avere conseguenze peggiori. In quel momento infatti, nel vicino ufficio postale non vi era nessuno in coda come deserta era anche la fermata del bus poco distante. Un autobus inoltre è passato circa 10 minuti prima del crollo della gru.

Lutto cittadino

Resta l’amarezza di chi lavora e rischia ogni giorno. Il sindaco Stefano Lorusso ha reso noto che nel giorno dei  funerali dei tre operai (ancora non si sa quando verranno celebrati), sarà dichiarato lutto cittadino.

Presidio davanti alla Prefettura

Alle 15 di martedì 21 dicembre, inoltre, Cgil, Cisl e Uil di Torino hanno indetto un presidio di fronte alla Prefettura di Torino, in piazza Castello a Torino.

“Bisogna fermare la strage dei morti sul lavoro. Devono essere applicate subito le norme di legge esistenti e avviato il tavolo specifico con la prefettura. Cgil Cisl Uil invitano lavoratori, lavoratrici, istituzioni, associazioni, cittadine e cittadini a partecipare”, commentano i sindacati.