Menu
Cerca
Porta Susa

Ladra cleptomane scatena un finimondo e aggredisce i poliziotti

Si è armata con un'asta che serve ad abbassare le serrande ed ha aggredito gli agenti: immobilizzata e arrestata.

Ladra cleptomane scatena un finimondo e aggredisce i poliziotti
Cronaca Torino, 28 Aprile 2021 ore 12:20

Ladra italiana cleptomane scatena un finimondo e aggredisce i poliziotti intervenuti per fermarla: arrestata. Era entrata all’interno di un supermercato che si trova nei pressi della stazione Porta Susa nel pomeriggio. La donna era ben nota agli addetti dell’esercizio in quanto responsabile di numerosi furti nel recente passato. Ciononostante, continuava a ritornare lì per rubare ancora.

Il trucco sempre di moda

Anche questa volta si è presentata alla cassa per pagare alcuni prodotti di poco valore, mentre gli altri li aveva occultati fra i vestiti: un vecchio trucco che non passa mai di moda. La cassiera le chiedeva però di mettere tutto sul nastro della cassa, anche quello che aveva in tasca. Ma a questo punto la donna, di circa 50 anni, vistasi scoperta ha aggredito l’addetta lanciandole contro una bottiglia di acqua ed è uscita precipitosamente dal negozio con la refurtiva. Inseguita da personale del supermercato, la cleptomane cercava rifugio all’interno di una vicina libreria. Una volta all’interno, vedendosi irrimediabilmente braccata, si armava dell’asta usata dal titolare per alzare la serranda brandendola come fosse una lancia medievale.

Colpi di asta contro tutti

La 50enne è uscita quindi nuovamente fuori, sotto i portici di via Cernaia, cercando di colpire sia i dipendenti del supermercato che chiunque le sbarrasse il passo con la lunga asta. Era molto decisa, quindi veniva volentieri evitata dai più. Giungeva proprio in quel frangente personale del Commissariato Centro, nei cui confronti la donna opponeva una strenue resistenza anche a calci, sputi e minacce di morte all’indirizzo dei poliziotti intervenuti. La ladra italiana è stata comunque immobilizzata e poi arrestata per tentata rapina impropria, resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale visto che aggredisce i poliziotti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Spaccio, sette etti di “fumo” e tre arresti

Università di Torino: la “contraerea” anti-tumori vince il premio europeo per la ricerca