nel Torinese

La banda del bancomat non va in vacanza: in due notti due colpi a Osasio e San Raffaele Cimena

L'entità del bottino è ancora in fase di valutazione

La banda del bancomat non va in vacanza: in due notti due colpi a Osasio e San Raffaele Cimena
Pubblicato:
Aggiornato:

Due notti, quelle del 15 e del 16 giugno 2024, due colpi. La banda del bancomat non va in vacanza, anzi, è attiva più che mai.

Il primo colpo

Il primo furto di cui vi parliamo è avvenuto a Osasio alla Banca Territori del Monviso in piazza Castello.

Il bancomat è stato fatto saltare in aria utilizzando dell'esplosivo inserito nello sportello da cui viene erogato il denaro e fatto esplodere, per impadronirsi delle banconote conservate nella cassaforte. I residenti avrebbero udito due esplosioni ravvicinate. Secondo le prime stime, i malviventi avrebbero portato va circa 20mila euro.

Un modus operandi che lascia pochi dubbi sull'identità dei ladri che hanno già colpito a PiossascoSantena e a Carignano, dove però la banda era stata messa in fuga dai residenti che li avevano respinti tirando loro addosso dei vasi di gerani per sventare il furto.

Il secondo colpo

Il secondo furto è avvenuto al postamat dell'ufficio postale di via Ferrarese a San Raffaele Cimena.

I ladri hanno usato sempre la solita tecnica, ma questa volta si sono portati via tutta la cassaforte per poterla poi scassinare con tutta calma al riparo da occhi indiscreti.

L'entità del bottino è ancora in fase di valutazione, tuttavia i danni subiti dall'ufficio postale sono evidenti. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Chivasso, i quali hanno immediatamente avviato le indagini.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali