LUNGO DORA FIRENZE

Getta il coltello ancora sporco di sangue per strada e fa finta di niente

La giovane vittima ha provato a fuggire, troppo debole è caduta per terra quasi subito.

Getta il coltello ancora sporco di sangue per strada e fa finta di niente
Torino, 13 Luglio 2020 ore 15:11

Il 12 luglio 2020, poco prima delle 23, gli agenti del Commissariato Dora Vanchiglia sono intervenuti in Lungo Dora Firenze per la presenza in strada un uomo con un grosso coltello.

L’aggressione

Alla vista della volante, l’uomo – un nigeriano di 34 anni – ha immediatamente gettato per terra il coltello della grandezza di 34 centimetri di cui 24 di lama. Poco lontano c’era, accasciato sul suolo, un altro cittadino straniero, un ventiduenne nigeriano con un taglio profondo e sanguinante all’altezza della colonna vertebrale. L’uomo è stato poi trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco in codice giallo.

La tentata fuga della vittima

Dalle testimonianze raccolte, è emerso che l’aggressore si era avvicinato a un gruppetto di cittadini stranieri seduti a parlare su una panchina di Lungo Dora Savona e dopo aver estratto il coltello dai pantaloni, improvvisamente aveva colpito alla schiena il ventiduenne. La vittima aveva cercato di correre via per mettersi in salvo, ma era caduta per terra dove è stata trovata dai poliziotti, il suo aggressore è stato arrestato per tentato omicidio.

Leggi anche Tradito da un selfie: in casa gli trovano 8 chili di marijuana VIDEO

Top news
Glocal News
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità