BORGO SAN PAOLO

Geloso del nuovo lavoro, l’ex paranoico finisce in manette per stalking

Non accettava l'indipendenza economica della donna nonostante la storia fosse già finita da tempo.

Geloso del nuovo lavoro, l’ex paranoico finisce in manette per stalking
Torino, 11 Luglio 2020 ore 16:27

Nei giorni scorsi, una donna contatta la polizia perché il suo ex compagno si aggira vicino al locale dove lavora in Borgo San Paolo. Giunti sul posto, i poliziotti trovano proprio l’uomo, un cittadino italiano di 48 anni, e la donna scossa e impaurita per la sua presenza.

L’ex geloso anche del lavoro

La donna racconta che l’ex aveva avuto comportamenti del genere fin dall’inizio della loro relazione.
La gelosia era tale da pretendere che non avesse un impiego per limitarne i contatti e renderla dipendente economicamente. Minaccioso e aggressivo l’aveva costretta a lasciare tutte le precedenti occupazioni, cosa che pensava di fare anche questa volta. Non erano mancati momenti di violenza quando la vittima gli aveva comunicato le intenzioni di assumere un nuovo impiego.

Non accettava l’indipendenza della donna

I comportamenti del quarantottenne diventavano particolarmente ostili quando la donna si rifiutava di accettare le sue assurde imposizioni. Un atteggiamento che l’uomo ha continuato a mantenere anche dopo la fine della relazione continuando ad assillarla. Il racconto è bastato agli agenti che lo hanno arrestato per atti persecutori.

LEGGI ANCHE: Fa il pazzo sul bus, sfascia un ristorante, infine aggredisce un automobilista e una negoziante

Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità