Cronaca
Castagneto Po

Fattoria alla marijuana sequestrata dai Carabinieri

Militari in azione per contrastare circolazione e vendita di sostanze stupefacenti. In manette un albanese e un italiano.

Cronaca Torino, 08 Ottobre 2021 ore 12:46

Fattoria alla marijuana sigillata dai Carabinieri a Castagneto Po, paese di circa 1.800 abitanti in provincia di Torino. I militari hanno arrestato due persone, un italiano e un albanese. Lo straniero era il vero "contadino" nel senso che coltivava lui l'erba in una cascina abbandonata, luogo dove i Carabinieri sono giunti forse dopo segnalazioni anonime.

Fattoria alla marijuana sequestrata dai Carabinieri

Spesso queste operazioni sono frutto di intensa attività d'indagine, ma a volte scaturiscono da vere e proprie "soffiate" di passanti ficcanaso o da vicini infastiditi dal profumo delle piante. Sia come sia, la marijuana è la droga più leggera che c'è, ma comunque illegale e dunque le Forze dell'Ordine si muovono di conseguenza.

I militari della Compagnia di Chivasso (come riporta anche il portale Prima Chivasso) giovedì pomeriggio hanno bloccato l’uomo su una macchina mentre si allontanava dalla piantagione con 200 grammi di "maria". La successiva perquisizione del casolare ha permesso di recuperare 35 piante di marijuana alte circa due metri, 5 chili di marijuana già essiccata, tre ventilatori, una pompa ad immersione e un gruppo elettrogeno.

Nell’àmbito della stessa operazione, i Carabinieri della Stazione di Gassino Torinese hanno arrestato un artigiano italiano di 40 anni per possesso di droga. Nella sua abitazione i militari dell’Arma hanno sequestrato 43 grammi di droga tra cocaina e hashish, 1.200 euro in contanti (forse provento dell'attività illecita di spaccio) e un bilancino di precisione.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Marocchino sbronzo vuole uccidersi: salvato dalla Polizia